€ 16.53
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

I tre moschettieri
€ 6.90 € 6.55
Disponibilità immediata
I tre moschettieri
€ 10.00 € 9.40
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
I tre moschettieri

I tre moschettieri

di Alexandre Dumas


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Gli struzzi
  • Traduttore: Zini M.
  • Data di Pubblicazione: gennaio 1997
  • EAN: 9788806400484
  • ISBN: 8806400487
  • Pagine: XI-643
Il giovane d'Artagnan va a Parigi in cerca di fortuna. Divenuto amico dei moschettieri Porthos, Athos e Aramis, entra con loro al servizio del re. I quattro devono combattere le trame del cardinale Richelieu e della perfida Milady de Winter. Salveranno l'onore della regina che, imprudentemente aveva regalato al duca di Buckingham, come pegno d'amore, una collana di diamanti avuta in dono dal marito Luigi XIII. Giustizieranno Milady, che aveva fatto uccidere il duca e una cameriera amata da d'Artagnan. Questi, riconciliatosi col cardinale, verrà promosso luogotenente, Athos si ritirerà in campagna, Porthos si sposerà e Aramis si farà abate.

Note su Alexandre Dumas

Alexandre Dumas (Villers-Cotterêts 1802 -Puys 1870) fu un drammaturgo e scrittore francese. Rimasto presto orfano del padre, non ebbe l’opportunità di seguire regolarmente gli studi. Poco più che ventenne si trasferì a Parigi, lavorò come cancelliere del Duca d’Orleans e diventò padre di Alexandre, anche egli futuro scrittore. Nel 1829 portò a teatro la sua prima pièce. Il successo, duplicato anche con il dramma “Christine”, gli permise di abbracciare totalmente la sua vocazione letteraria. Nel 1844 pubblicò “Il conte di Montecristo” e “I tre Moschettieri”, mentre l’anno seguente “La regina Margot”. Nel 1846 costruì un proprio teatro. L’esperienza però non funzionò e quattro anni dopo fu costretto a chiuderlo. Fu in seguito protagonista oculare della battaglia di Calatafimi e dell’ingresso di Garibaldi e della sua spedizione a Napoli. Divenne direttore del giornale garibaldino ”L’Indipendente”. Terminata la collaborazione, Dumas intraprese una serie di viaggi nell’Europa austro-asburgica e tedesca. Nel 1870 tornò a Parigi. Paralizzato da alcuni mesi, in dicembre Alexandre Dumas si spense nella casa del figlio.

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 20 recensioni)

4.0Milady de Winter, 25-08-2014, ritenuta utile da 26 utenti su 34
di - leggi tutte le sue recensioni
Un romanzo intramontabile, che dovrebbe focalizzarsi sulle imprese al maschile dei buoni e bravi moschettieri, dell'intrepido e talora troppo giovane d'Artagnan, e che invece ha al centro l'Idra, il Mostro, la femmina che deve essere soppressa da una falange di prodi guerrieri, affinché il mondo sia migliore! Ecco il nocciolo della questione. Come già scrisse Eco, la gente è affascinata dai malvagi più che dai buoni, si identifica più con Milady che con altre figure femminili, ivi compresa Costanza Bonacieux. Per capirlo, basta leggere le azioni del protagonista d'Artagnan, invitto quanto si vuole, ma ancora in possesso di un cuore che si accende per lei, non volendo rassegnarsi a considerarla tanto cattiva. E solo alla fine scopriremo il vero e dolce nome di tale donna, che annullò la sua precedente identità per diventare Milady.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Un classico, 10-07-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
Un classico della letteratura francese, un romanzo lungo, divertente, avventuroso e appassionante. Sicuramente non è un libro per bambini, perché richiede un certo impegno da parte del lettore. La storia è ormai nota a tutti grazie alle numerose trasposizioni cinematografiche, e i temi e gli ideali che emergono sono il valore dell'amicizia, l'importanza del coraggio e della tenacia nella vita di tutti i giorni, le questioni amorose tipiche della società del seicento, ma soprattutto l'avventura, ciò che accompagnerà il giovane D'Artagnan nella sua gloriosa vita. Romanzo fantastico, da non perdere. Voto 5 stelle !
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Indimenticabile e appassionante., 01-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Inizio precisando che non è un libro per bambini, io ne sono stata convinta finché non ho iniziato a leggerlo e quale sorpresa scoprire quanto avvincente fosse, non esiste film o altro che possa far rivivere quello che avviene nel romanzo, ormai se vedo un film sui moschettieri cambio canale, "soffrirei" troppo a vedere le libertà che si prendono i registi e i tagli.
Un classico che non può mancare, D'artagnan, Athos, Portos, Aramis e persino Milady vi rimarranno nel cuore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0I tre moschettieri, 25-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Fare un riassunto della trama mi sembra inappropriato visto che la storia dei tre moschettieri è nota a chiunque, quello che voglio fare è soffermarmi su quello che realmente rappresenta questo libro: un modo di vivere la vita con lealtà e fedeltà verso i propri compagni e soprattutto verso se stessi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Un simbolo, 14-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Per chi ama la letteratura francese ed il suo charme legato alle vicende prodigiose di dame e cavalieri questo romanzo di Dumas non lo deluderà. I tre moschettieri, hanno ognuno il proprio stile e compongono la trinità, simbolo vincente per il richiamo alla simbologia religiosa-medioevale della perfezione. D'Artagnan, che percorre la scalata per diventare cavaliere, non manca d'originalità e di doti che lo contraddistinguono ma che lo pongono, di proposito, al di fuori di questa cerchia di virtuosi per "nascita".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Una fantastica avventura, 12-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
La storia è nota: D'Artaganan è un giovane guascone che desidera entrare a far parte delle guardie del re Luigi XIII. Insieme ai tre amici Athos, Porthos e Aramis affronta duelli e complotti per proteggere la regina Anna dalle trame del Cadinale Richelieu.
È un classico senza tempo, avventuroso, appassionante, ironico. Adatto a tutti, grandi e piccoli.
Consigliato a: chi crede nel valore dell'amicizia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Dumas per adulti, 08-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Ottima l'idea di ristampare un classico ritenuto da sempre "per ragazzi" in una veste adulta e con delle gustose illustrazioni ottocentesche. In realtà solo tagliando e trasformando, come facevano, in modo intrepido, cinquant'anni fa i curatori delle mitiche edizioni della "Scala d'oro", questa storia di delitti e di adulteri poteva essere trasformata in un testo solo per adolescenti. In realtà chi legge da adulto Dumas incontra una rappresentazione storica non esatta, ma viva e autentica, dei personaggi irripetibili, un ritmo narrativo unico per rapidità e invenzione; una buona dose di romanticismo "nero" unita a momenti di humour picaresco, a dialoghi degni della scena teatrale. E un filone di malinconia, quella della giovinezza che passa, che emerge solo nell'ultima scena. Ci vuole però il coraggio di leggere senza secondi fini ideologici: leggere, per il gusto di leggere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Fantastico!, 23-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un Classico della letteratura ad opera di Dumas, padre. Grande romanzo che ha ispirato il ciclo dei Moschettieri e molti film. In questo libro prendono vita diverse tematiche: il coraggio e la tenacia nel realizzare i propri sogni, il forte senso di amicizia, l'amore spassionato e il corteggiamento del '600, intrepidi duelli, avventura, ma anche simpatia e altruismo. La storia di tre moschettieri che si intreccia e si consolida con la storia di un giovane aspirante moschettiere: D'Artagnan. Personaggio animato che si scopre molto nobile di sentimenti e anche molto simpatico. Narrazione scorrevole, e molto molto appassionante, che ci immerge in quel mondo fatto di spade, intrighi, complotti, tradimenti e avventura, che ci ha fatto tanto sognare e ancora rivive immortale nella celebre frase: "Tutti per uno e, uno per tutti! ". Giudizio: Eccellente!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0La leggenda, 07-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Come si può non leggere un testo così famoso e così rappresentato nel cinema, nella televisione, nei cartoni animati? Questa lettura non può mancare! Piena di avventure e inserita in un contesto storico bellissimo. Un libro che riesce ad emozionarti e ti incolla alle sue pagine.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Avvincente, 15-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Non dilunghiamoci sulla storia, che tutti grossomodo conoscono.
Dico solo questo: è incredibile quanto possa essere coinvolgente ed appassionante, molto di più di un romanzo scritto ai giorni nostri! Le avventure di Athos, Porthos, Aramis e il "piccolo" D'Artagnan tengono avvinghiato il lettore fino all'ultima riga.
Bellissimo!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0I tre moschettieri, 18-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Ma come fa Alexandre Dumas a realizzare queste storie così appassionanti, così affascinanti, così suggestive e soprattutto così umane? I tre moschettieri è un ricordo d'infanzia, che ti accompagna nelle sue diverse forme, e che si concretizza in queste pagine nella sua forma più elevata.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Sufficiente, 25-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
La mitica storia dei tre moschettieri, un libro che tutti prima o poi hanno fra le mani, ottimo per avvicinare i ragazzi alla lettura!
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su I tre moschettieri (20)