€ 24.00
PDF protetto da Adobe DRM
Download immediato
Nuovi dati geologici e stratigrafici sulla serie gessosa-solfifera nei Peloritani nord-occidentali

Nuovi dati geologici e stratigrafici sulla serie gessosa-solfifera nei Peloritani nord-occidentali

di Michele Maccarrone

Download immediato
  • Tipologia: Tesi vecchio ordinamento
  • Anno accademico: 1997/1998
  • Relatore: Loris Montanari
  • Cattedra: geologia stratigrafica
  • Lingua: Italiano
  • Pagine: 223
  • Dimensione: 7.07 MB
  • Formato: PDF
  • Protezione: Adobe DRM (richiede software gratuito Adobe Digital Edition)
La successione evaporitica miocenica sul settore peloritano ora affiorante, risulta anticipata rispetto a quella sul settore della catena Maghrebide nel resto della Sicilia. Le successioni litostratigrafiche del triangolo peloritano mostrano infatti livelli marnosi (marne “pre-evaporitiche” auct. ) e di tripoli che inglobano sedimentariamente sciami di clasti gessosi e precedono potenti strati di calcari pulverulenti. Questi ultimi (“calcare di base” auct. ) hanno caratteri che suggeriscono una genesi per trasformazione di originario solfato anziché per precipitazione primaria. Le predette marne a blocchi di gesso selenitico sovrastano in taluni casi piccoli affioramenti di gesso in situ; mancano dei markers caratteristici del messiniano ed anche Seguenza (1880) le ritenne identiche a quelle di benestare (nella vicina Calabria), datate Tortoniano superiore con le malacofaune. La successione evaporitica nel suo insieme mostra caratteri diacroni su un substrato ora a “flysch di motta” ora a basamento cristallino, con nette diversificazioni da zona a zona connesse ad accidentalità morfologico-strutturali di un’area che dal tortoniano risultava in collasso al retro di una catena riattivata.