€ 16.00
PDF protetto da Adobe DRM
Download immediato
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Misure in transitorio di velocità su motori idraulici

Misure in transitorio di velocità su motori idraulici

di Ignazio Zinfollino


Download immediato
  • Tipologia: Tesi di Laurea di primo livello
  • Anno accademico: 2007/2008
  • Relatore: Prof. Ing. Antonio Lippolis Prof. Ing. Riccardo Amirante
  • Relatore: Prof. Ing. Antonio Lippolis Prof. Ing. Riccardo Amirante
  • Università: Politecnico di Bari
  • Facoltà: Ingegneria
  • Corso: Ingegneria Meccanica
  • Cattedra: Oleodinamica
  • Lingua: Italiano
  • Formato: PDF
  • Protezione: Adobe DRM (richiede software gratuito Adobe Digital Edition)
Il presente lavoro di tesi è stato condotto nell'ambito del settore oleodinamico con riferimento allo studio dei transitori delle trasmissioni idrostatiche. Rispetto alle precedenti indagini condotte durante il transitorio d'arresto dei motori idraulici, si è voluto esplorare e misurare il moto dell'albero del motore idraulico, con particolare riferimento alle reali oscillazioni del moto. Nella fase transitoria di arresto, infatti, ai picchi di pressione elevati che si riscontrano nei condotti di alta e bassa pressione, si accompagnano oscillazioni di velocità e di spostamenti angolari molto importanti. Si è voluto, inoltre, valutare come lo spostamento angolare dell'albero motore idraulico sia influenzato dalla presenza di due valvole limitatrici di pressione poste in antiparallelo a ridosso del motore idraulico. Nel presente studio di tipo sperimentale si è modificata l'interfaccia in ambiente LabView ®, che d'ora in poi offrirà la possibilità di acquisire, a un'opportuna frequenza di campionamento, i segnali di uscita dall'encoder incrementale calettato sul motore idraulico. Essi non sono altro che una coppia di treni a onde quadre, sfasati tra loro di 90°, rappresentanti i canali A e B dell'encoder stesso. Grazie all'informazione di sfasatura tra le due onde quadre, ricavata sperimentalmente, si è potuta valutare l'ampiezza delle rotazioni e la velocità posseduta dal motore idraulico nel regime transitorio. Inoltre, è stata necessaria un'attività propedeutica di upgrade dell'impianto elettrico, rappresentata soprattutto dall'introduzione della nuovissima scheda di acquisizione dati analogica NI-6111 della National Instruments. Data l'estrema rapidità del fenomeno in esame, tale upgrade ha consentito di analizzare nel dettaglio, post-elaborando i dati di output della scheda di acquisizione, i parametri del moto caratterizzanti, quali velocità e spostamenti angolari subiti dall'albero del motore idraulico nel transitorio d'arresto. Il tutto si è, poi, rapportato al regime delle pressioni riscontrato sperimentalmente nel transitorio. Le prove sperimentali sono state effettuate per diversi valori di pressione di taratura per le valvole limitatrici di pressione in antiparallelo al motore idraulico: in particolare, quella a 150 bar e quella a 80 bar sono state ampiamente descritte. Si sono potuti così riscontrare dei picchi di pressione massima ovviamente maggiori nella prima prova che nella seconda, così come valutare e quantificare il numero e l'ampiezza delle oscillazioni di rotazione. Poiché la fase di post-elaborazione è molto onerosa dal punto di vista della manipolazione dati da effettuare, si individua, come possibile sviluppo futuro, un'automatizzazione in ambiente LabView di tale processo di misura; si potrà essere in grado, in tempo reale, di valutare tutte le grandezze del moto finora analizzate.