€ 9.50€ 10.00
    Risparmi: € 0.50 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 8/10 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

Il teorema del pappagallo
Il teorema del pappagallo(2018 - brossura)
€ 10.92 € 11.50
Disponibile in 8/10 giorni lavorativi
Il teorema del pappagallo
Il teorema del pappagallo(2008 - brossura)
€ 12.35 € 13.00
Disponibile in 8/10 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come

Il teorema del pappagallo

di Denis Guedj

  • Editore: TEA
  • Collana: Super TEA Plus
  • Traduttore: Perria L.
  • Data di Pubblicazione: novembre 2018
  • EAN: 9788850252398
  • ISBN: 8850252390
  • Pagine: 562
  • Formato: rilegato
39° in Gialli
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

Una strana lettera di un vecchio amico annuncia al signor Ruche, anziano libraio di Montmartre, l'arrivo di un'intera collezione di libri antichi dedicati alle scienze matematiche. Ma questo preziosissimo e inatteso dono nasconde una morte misteriosa. Le strade di Parigi assumono allora tutte le sfumature del giallo, di un giallo in cui i testimoni si chiamano Talete, Pitagora, Fermat e parlano per bocca di un coloratissimo, volubile e saccente pappagallo...

Voto medio del prodotto:  3 (3 di 5 su 14 recensioni)

2Impegnativo., 21-05-2021
di - leggi tutte le sue recensioni
Il libro è un viaggio nella storia della matematica più che un giallo. L'ho trovato a tratti pesante per le ripetizioni e per i contenuti che ovviamente non sono per tutti. Sono riuscita a terminarlo per amore di conoscenza e grazie alle mie basi matematiche del liceo che mi hanno permesso di seguire la logica delle spiegazioni. La trama del giallo appare più che altro un pretesto per i fini didascalici dell'autore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Il teorema del pappagallo, 25-05-2012, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
"Il teorema del pappagallo" è un libro dedicato alla matematica, infatti con il pretesto di scrivere un romanzo giallo, Guedj ripercorre la storia della matematica dagli albori a quella moderna.
Per chi non fosse appassionato della materia o non vuole provare a capirla lo sconsiglio, per tutti gli altri è un libro fantastico per riavvicinarsi al fantastico mondo dei numeri!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2La matematica si fa romanzo, 22-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un pò troppo sviluppato sulla matematica. Un conto è prendere degli spunti narrativi, o infarcire e arricchire la vicenda con aneddoti, speculazioni, teoremi, un altro è dedicare gli interi capitoli su vita e teoremi e formule dei più conosciuti matematicifilosofi che di fatto poco apportano alla trama. Idea molto originale ma poco coinvolgente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Il teorema del pappagallo, 27-09-2011, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Sorprende come da un così avaro numero di avvenimenti l'autore sappia creare una trama così complessa, il signor Ruche è un libraio che una caduta dalla scala della sua libreria ha costretto in carrozzina. Vive a Parigi condividendo la sua casa con la sua commessa Perrette e i suoi tre figli: Jonhatan e Lea, gemelli adolescenti avuti da un padre di cui non si sa nulla, e Max, sordo e adottato. Tutte prosegue secondo routine finché Max trova un pappagallo - Nofutur - ai mercati: da quel momento la vita dei cinque cambia.
La trama è tutta qui. Ma Denis Guedj sa trarne un romanzo emozionante di quasi seicento pagine. Un romanzo che si definirebbe postmoderno e che assomiglia moltissimo nella costruzione al Nome della rosa di Umberto Eco. Là, il semiologo costruiva una trama di citazioni attingendo dalle sue schede bibliografiche di studioso del medioevo; qui, il matematico Guedj, fa altrettanto con le sue schede sugli autori che hanno fatto progredire la disciplina nei secoli.
Molti i livelli di lettura.
Il teorema del pappagallo è sicuramente un romanzo d'indagine. Ruche, con la sua razionalità cita Maigret; Perrette, con la sua concretezza, la moglie (pur non essendolo) .
Ma Il teorema del pappagallo è anche una affascinante cavalcata nella storia della matematica, ricostruita per dimostrare una tesi, implicita fin dall'inizio, ma dichiarata solo alla fine: "Le verità scientifiche hanno bisogno di belle storie perché gli uomini possano affezionarvisi". Sembra di risentire Deleuze e Guattari, quando affermano che per fare matematica (ma anche filosofia) servono dei personaggi.
Su questa linea, si può leggere il romanzo anche come una teoria didattica su come insegnare matematica. Se si va oltre il calcolo, se si riconducono i concetti agli uomini, ai problemi reali, alle storie, se si comprende che, come diceva Galois, "Gli sforzi degli studiosi di geometria più avanzati hanno per oggetto l'eleganza", allora la curiosità innesca un processo virtuoso, capace di far appassionare un vecchio di ottant'anni così come due sedicenni che la matematica l'hanno sempre odiata cordialmente.
Infine, Il teorema del pappagallo è anche un romanzo di formazione. Tutti alla fine sono diversi e migliori di come li avevamo conosciuti. Non solo. Diventano una famiglia.
Consigliato agli insegnanti di matematica e a tutti gli studenti giovani e meno giovani.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Il teorema del pappagallo, 27-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Libro molto interessante, scorrevole e intrigante. Fa conoscere la matematica, la fa capire e apprezzare anche a chi non ne è molto esperto o a chi l'ha odiata sin dalla scuola. Ho trovato molto carino il finale. Lo consiglio assolutamente a tutti, sia ragazzi che adulti. Adatto per una lettura tranquilla
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Il teorema del pappagallo (14)