€ 16.50
Normalmente disponibile in 10/15 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
La struttura concreta dell'infinito

La struttura concreta dell'infinito

di Marco Pellegrino


Normalmente disponibile in 10/15 giorni lavorativi
  • Editore: Youcanprint
  • Data di Pubblicazione: gennaio 2011
  • EAN: 9788866182405
  • ISBN: 8866182400
  • Pagine: 408
  • Formato: brossura

 Questo prodotto appartiene alla promozione  

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

"Districarsi nell'alveo del pensiero filosofico di Emanuele Severino non è compito semplice, e la difficoltà aumenta quando, come nel testo che qui affrontiamo, ci si propone l'oltrepassamento del fondamento del discorso severiniano. Scevro da ogni possibile schematismo accademico, l'autore si propone, in primis, di illustrare le soluzioni che egli ritiene necessarie per risolvere determinate aporie filosofiche, mostrando il nuovo volto che, in tale risolvimento, acquista il concetto di struttura concreta dell'essere. In secondo luogo, vengono evidenziate quelle che, usando il linguaggio dell'autore, sono le contraddizioni presenti nell'impalcatura logica del pensiero di Severino, con analisi di notevole spessore teoretico, al pari solo di chi è addentro da anni alle questioni ontologiche. Comprendere a fondo tali tematiche ci aiuta a fare un passo avanti in vista del superamento delle contraddizioni che attanagliano il vivere umano. La contraddizione è isolamento e dolore. Pertanto, nell'ottica di tale superamento ci si propone, nell'opera, di indicare l'identità di totalità e parte - pur conservando la loro distinzione -, in modo tale che ognuno non rimanga alla superficie e non renda quindi inutile ogni sforzo che non sia legato all'essenza del fondamento".

I libri più venduti di Marco Pellegrino

Tutti i libri di Marco Pellegrino

Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 1 recensione)

4La concretezza dell'infinito, 10-11-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
La struttura dell'infinito è "concreta" perché è la struttura di tutto ciò che è apparso e che è assegnato a svelarsi. Non è una struttura che non appaia o che sia destinata a non affacciarsi in ogni suo tratto: è la struttura dell'apparire, poiché l'apparire è l'essere stesso, eternamente in sé nel suo stagliarsi evento dopo evento. Ergo: non esiste cosa che ognuno di noi non debba conoscere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Ultimi prodotti visti