€ 18.70€ 22.00
    Risparmi: € 3.30 (15%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Quantità:
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Stragi. Quello che Stato e mafia non possono confessare

Stragi. Quello che Stato e mafia non possono confessare

di Rita Di Giovacchino


  • Editore: Castelvecchi
  • Collana: Storie
  • Data di Pubblicazione: giugno 2015
  • EAN: 9788869442544
  • ISBN: 8869442543
  • Pagine: 368
  • Formato: brossura

Descrizione del libro

Passione, nostalgia, voglia di verità. Con "Stragi, Quello che Stato e mafia non possono confessare", la giornalista Rita Di Giovacchino ci consegna l'inchiesta più aggiornata sulla catena di avvenimenti drammatici che ha accompagnato il violento passaggio tra Prima e Seconda Repubblica. Chi ha deciso le stragi, quale obiettivo politico si nascondeva dietro la barbara uccisione di Falcone e Borsellino o dietro il crepitio di bombe dell'estate 1993? Fu davvero "guerra di mafia" o un golpe messo in atto da un sistema criminale troppo potente in Italia per essere liquidato alla fine della Guerra Fredda? L'autrice, senza far sconti a nessuno, scava nei buchi neri delle indagini, nei depistaggi processuali, nelle tante trattative intercorse tra boss e uomini di Stato. Un viaggio negli anni più torbidi del nostro Paese, in cui il lettore viene catapultato tra le macerie di Capaci e via D'Amelio a caccia di impronte e tracce di T4 lasciate da "operatori distratti", artificieri addestrati in zone di guerra, misteriosi telefonisti della Falange armata, mafiosi ed ex terroristi protetti dalla stessa struttura parallela che ha firmato tutte le stragi d'Italia. Introduzione di Luca Tescaroli.

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Stragi. Quello che Stato e mafia non possono confessare acquistano anche Vent'anni contro. Dall'eredità di Falcone e Borsellino alla trattativa di Gian Carlo Caselli € 8.00
Stragi. Quello che Stato e mafia non possono confessare
aggiungi
Vent'anni contro. Dall'eredità di Falcone e Borsellino alla trattativa
aggiungi
€ 26.70

Voto medio del prodotto:  5 (5 di 5 su 1 recensione)

5Diffonderlo!, 11-03-2016
di - leggi tutte le sue recensioni
Le stragi sono state il risultato di una concorde volontà fra difensori moderati dei ceti privilegiati, alti funzionari dello Stato, alti ufficiali delle forze armate, agenti dei servizi segreti nazionali e stranieri. Costoro hanno istigato fascisti ed estremisti di sinistra. Tutto è incominciato dalla Caduta del Muro di Berlino, che ha reso disoccupati migliaia e migliaia di agenti informatori.
Ritieni utile questa recensione? SI NO