€ 10.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Sulla strada
Sulla strada(2016 - brossura)
€ 14.00 € 11.90
Disponibilità immediata
Sulla strada
€ 11.00 € 10.34
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Sulla strada

Sulla strada

di Jack Kerouac


Prodotto momentaneamente non disponibile
Sal Paradise, un giovane newyorkese con ambizioni letterarie, incontra Dean Moriarty, un ragazzo dell'Ovest. Uscito dal riformatorio, Dean comincia a girovagare sfidando le regole della vita borghese, sempre alla ricerca di esperienze intense. Dean decide di ripartire per l'Ovest e Sal lo raggiunge; è il primo di una serie di viaggi che imprimono una dimensione nuova alla vita di Sal. La fuga continua di Dean ha in sé una caratteristica eroica, Sal non può fare a meno di ammirarlo, anche quando febbricitante, a Città del Messico, viene abbandonato dall'amico, che torna negli Stati Uniti.

Prodotti correlati:

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.3 di 5 su 11 recensioni)

1.0Deludente, 30-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Due amici vagano da una parte all'altra dell'America, lavorando quando capita, commettendo piccoli furti e passando il tempo a fumare ed ubriacarsi. Qualche rissa e del sesso occasionale fanno da cornice ad un vagabondaggio che agli occhi del lettore attento appare quasi subito fine a sé stesso. I due personaggi, in realtà, fuggono dalla paura della morte e dalla noia, ma nella loro ripetitività finiscono col diventare noiosi. Chissà se l'autore se ne sarà mai accorto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0On the road, 23-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
La giovinezza, la spensieratezza, la strada, la polvere, il viaggio, l'america da costa a costa, ingredienti di un romanzo che considero enormemente sopravvalutato. E' una lettura circolare, nel senso che nonostante il movimento continuo del protagonista, sembra di rivivere le situazioni, e i personaggi incontrati non hanno quello spessore e quell'originalità per rimanere indimenticabili. Aspettative deluse.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Sulla strada, 13-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Cos'è quella sensazione che si prova quando ci si allontana in macchina dalle persone e le si vede recedere nella pianura fino a diventare macchioline e disperdersi? Il mondo troppo grande che ci sovrasta, è l'Addio. Ma intanto, ci si proietta in avanti verso una nuova, folle avventura sotto il cielo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Sulla strada, 14-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Il libro è di una noia straziante, senza costrutto, i vagabondaggi per l'America di Kerouac non mi hanno lasciato assolutamente niente, e lo stile di scrittura così volutamente sciatto mi ha reso ulteriormente sgradevole la lettura.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Sulla strada, 01-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Gran parte della fascinazione legata a questo libro probabilmente e' dettata dal periodo particolare in cui l'ho letto. Giugno, l'estate alla porte, ero innamorato, nel walkman imperava Elliott Smith con "Son of Sam" e la sua liberatoria proposta di fuga da tutto e tutti
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0On the road, 13-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Il libro cult della Beat Generation. Non mi sento di dare un giudizio nè negativo nè positivo. Mi è rimasto abbastanza indifferente, non mi ha comunicato nulla, è un girovagare continuo senza crescita.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Sulla strada, 01-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un viaggio da "una costa all'altra dell'America", dall'Est della giovinezza al West e al Sud del futuro (e dell'avventura). Un romanzo che non vuole esprimere alcuna morale, ma solo narrare un modo di vita; che questa descrizione porti nella lettura un valore morale è qualcosa di indiretto. Gli scrittori spesso, forse sempre, somigliano ai personaggi dei propri libri; questo, in Kerouac, è ovvio e voluto, perché nei suoi romanzi l’autore non cerca altro che di esprimere sé stesso e il modo di vivere che rappresenta, le esperienze che incarna: i libri di Kerouac esprimono Kerouac, che nelle sue parole e nel suo volto esprime una generazione intera, quella della beat generation. Truman Capote disse che Kerouac non scriveva, ma batteva a macchina: nulla di più vero, perché non dobbiamo vedere in Kerouac un genio di creatività, egli, semplicemente, romanzava sé stesso e quanto gli ruotava attorno. Non dovette faticare a scrivere i suoi libri, doveva scriverli di getto: allo stesso modo, i suoi libri vanno letti di getto, senza fermarsi, o non si finiscono. La loro prosa naturalmente scarna, il loro contenuto volutamente ripetitivo, possono stancare, se non si legge il libro tutto d’un fiato: e ciò che insegna, forse senza saperlo, è proprio a leggere il libro del mondo, della vita, tutto d’un fiato, fino alla feccia della sua quotidiana ripetitività, pesante come l’asfalto della strada che percorriamo ogni giorno; strada che percorriamo anche senza volerlo, a prescindere dai nostri programmi, dai nostri desideri, dalle nostre preoccupazioni.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Viaggio attraverso la Beat generation, 25-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Uno stile che ha fatto la storia, un flusso di ricordi senza pause, impetuoso come la corrente di un fiume, che non lascia al lettore nemmeno lo spazio per riflettere, per valutare: episodi, su episodi, su episodi...
Credo che la forza di questo libro sia nella sua innovatività e nella sua capacità di buttare il lettore (che riesce a reggere questo fiume di episodi e di nomi fino alla fine) in quello che per molti è il sogno americano: Cadillac, alcool, feste, velocità, coast to coast, donne, ecc.
Un on the road nella generazione Beat. Bellissimo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0purtroppo è noiso., 05-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
purtroppo è noioso. Dico purtroppo perché la trama, le aspettative, e le critiche lo fanno apparire un libro incredibile che arricchisce notevolmente il proprio bagaglio culturale. Leggerlo però non è un'esperienza così paradisiaca.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Capolavoro della beat generation, 08-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
"Sulla Strada" è capace ancora al giorno d'oggi di riproporre tutte le ansie, le speranze, la voglia di vita che solo una ragazzo di vent'anni può avere. La scrittura frenetica e quasi "musicale" di Kerouac, ci conduce attraverso i viaggi compiuti attraverso l'America da Sal,Dean e i loro occasionali compagni d'avventura, in un turbinio di esperienze e desiderio di appartenenza. Libro cult della beat generation, corrente letteraria nata negli anni 50 e che negli anni successivi influenzerà non poco la cultura Hippy.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Sopravvalutato, 06-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Difficile e a volte un po' noioso, rimane comunque l'emblema di una generazione piena di sogni e passioni troppo spesso in lotta con la quotidianità
Ritieni utile questa recensione? SI NO