€ 19.00€ 20.00
    Risparmi: € 1.00 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 2/4 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come

Speed

di Giuseppe Casa

  • Editore: Castelvecchi
  • Collana: Narrativa
  • Data di Pubblicazione: luglio 2019
  • EAN: 9788832826289
  • ISBN: 8832826283
  • Pagine: 205
  • Formato: brossura
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Trama del libro

Ivan è un giovane infermiere e sua moglie Jessica è in dolce attesa, ma, a seguito del licenziamento da un call center, cade in depressione. Il peso della responsabilità riporta alla luce il difficile passato di Ivan, segnato dall’uso di droghe. Al lavoro è sempre più nervoso, teme che alcune pratiche svolte nell’ospedale non siano legali: cartelle sospette, pazienti spariti, vendita di tessuti umani. La necessità di mantenere la famiglia lo costringe però a sottostare ai ricatti del direttore sanitario. Intanto Jessica, in preda alla paranoia, lo accusa di cose tremende e minaccia di lasciarlo. Così Ivan non esita a imboccare la via d’uscita: “Amy”, una superamfetamina che lo rende più energico, più brillante e non gli fa sentire il passato come una minaccia. Eppure non solo il rapporto con la moglie non migliora, ma una mattina la donna sparisce. Allucinazioni e deliri si accavallano prendendo allora il posto della frustrazione, in un romanzo dall’andamento serrato che corre a ritmo di musica e col battito accelerato dalla chimica.

I libri più venduti di Giuseppe Casa

Vedi tutti

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Speed e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3 (3 di 5 su 1 recensione)

3Libro molto interessante, anche nella scrittura, 18-07-2019
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo romanzo non si può definire un vero thriller, ma senza dubbio la storia offre spunti per immaginare disgrazie e dare soluzioni. È scritto benissimo e le prime pagine sono davvero commoventi. Il protagonista, Ivan, è un infermiere che vive dibattendosi tra il vero e l'irreale. L'uso della droga lo aiuta almeno apparentemente ad andare avanti, fino quando perde il controllo. Le sue ossessioni gli opprimono i pensieri, ma non tanto da non accorgersi di quello che gli gira intorno: gli affari sporchi dell'ospedale dove lavora e una moglie incinta da cui si sente sempre più distante. Anche lei vive paranoie di ogni genere, i suoi incubi però hanno una sostanza descrittiva che induce a dubitare se siano reali o indotti da Ivan stesso. Senza entrare in merito allo svolgimento della storia, quello che cattura in questo libro è l'abilità con cui lo scrittore ci invischia nel racconto di queste vite infelici, dove le azioni sembrano tradire altro rispetto ai desideri, dove anzi spesso i desideri restano inespressi. La storia mentre incalza, ci ricorda di come sia talvolta facile smarrirsi nei dettagli insignificanti della nostra vita pur di non entrare in merito alle grandi questioni. Bello il finale a sorpresa e pertanto lo consiglio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO