€ 14.10€ 15.00
    Risparmi: € 0.90 (6%)
Normalmente disponibile in 4/5 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

La soavissima discordia dell'amore
€ 9.00 € 8.46
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
La soavissima discordia dell'amore

La soavissima discordia dell'amore

di Stefania Bertola


Normalmente disponibile in 4/5 giorni lavorativi
  • Editore: Salani
  • Data di Pubblicazione: aprile 2009
  • EAN: 9788862560559
  • ISBN: 8862560559
  • Pagine: 286
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Agnese è appena tornata dalla Cina, dove il suo fidanzato l'ha lasciata per sposare due sorelle cinesi. Neanche Margherita, sua antica compagna di classe, se la passa troppo bene: ha mandato a monte il suo matrimonio quindici giorni prima delle nozze per amore di un violoncellista viennese con il quale ha una relazione saltuaria. La sua collega attrice Teresa, invece, questo coraggio non riesce a darselo: anche lei vorrebbe mandare a monte le nozze con Arturo, ormai imminenti, ma non ha il coraggio di dirlo. Emilia invece non se la sente di affrontare la sua difficile situazione coniugale: è sposata con un medico che lavora per un'associazione umanitaria in Kivu, e che lì si è fatto anche una nuova famiglia.. Anche Tancredi Orizzonte in arte Smallville era compagno di classe di Agnese, Emilia e Margherita, ed è proprio lui, attore e miliardario, a riportare in vita il Tesk, il Teatro Elettrico Sul Pianeta Krypton. Mentre la compagnia prova un faticoso spettacolo intitolato "Shakespeare in cucina", le nostre quattro ragazze incontrano nuovi personaggi tutti in qualche modo pericolosi: uno psicopata parzialmente calmucco, una fidanzata intraprendente, un marchettaro momentaneamente pentito.

I libri più venduti di Stefania Bertola

Tutti i libri di Stefania Bertola

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.8 di 5 su 8 recensioni)

2La soavissima discordia dell'amore, 07-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
I libri di Stefania Bertola sono tutti scritti in modo brillante, divertente e coinvolgente, questo un pò meno...
Le vicende dei protagonisti ruotano attorno allo spettacolo con cui tutti loro sono alle prese, ma il ritmo non è molto incalzante e il racconto non decolla granchè, non riuscendo così a catturare l'interesse di chi legge...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4La soavissima discordia dell'amore, 15-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Il commento precedente non mi trova per niente d'accordo. Questo in particolare è un po' inferiore agli altri, un po' troppo surreale, ma sempre godibilissimo e divertente. Perfetto per un po' di spensieratezza e due sane risate. Ma quanto mi piace la Bertola! Lo consiglio a chi si voglia fare un lungo trip mentale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2Sulla scia di biscotti e sospetti, 05-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
La bertola questa volta ci parla di un gruppo di persone devono iscenare a teatro sheakespeare per un concorso... Non tutti i personaggi partecipano allo spettacolo, ma lo spettacolo è il fulcro su cui gira la storia.
Ogni capitolo riporta un verso di shakespeare appunto, con i rispettivi numeri dei sonetti... Io ci proverei a giocarli.
A parte questo, personaggi divertenti ma non troppo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Bertòla, non Bèrtola, 17-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
I libri della Bertola (ho scoperto recentemente che l'accento va sulla o!) hanno un unico difetto: finiscono subito! Al solito la sua scrittura fresca e scorrevole mi attacca al libro e mi fa entrare nella storia, se vogliamo anche semplice e banalotta... Ma sempre coinvolgente!
Insomma, più volte ho riso esclamando subito dopo "Troppo forte la Bertòla!".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3c'è di meglio..., 06-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Perché mi ostino a leggere i libri della Bertola?? Devono essere le recensioni superfavoreli ad influenzarmi. E il fatto che collabori con la Littizzetto, che adoro. Stavolta mi ha fregato pure la presunta ispirazione a Shakespeare.
Beh, devo proprio smetterla perché non è il mio genere. Questi personaggi supercaratterizzati e prevedibili: Rosi dura, gretta,limitata; Tancredi insicuro e debole; Agnese con quattro emozioni al suo arco; Margherita la masochista; pure Vassilij (mezzo calmucco, per inciso) che si finge maritato; Rocco l'isterico calabrese (cito la provenienza perché nel romanzo ci sono un sacco di lughi comuni sui calabresi)... Lo stile è scorrevole e simpatico, ma questo è tutto per me.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su La soavissima discordia dell'amore (8)


Ultimi prodotti visti