€ 12.00
Fuori catalogo - Non ordinabile

Disponibile in altre edizioni:

Il silenzio dei vivi. All'ombra di Auschwitz, un racconto di morte e di resurrezione
€ 7.60 € 8.00
Disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Il silenzio dei vivi. All'ombra di Auschwitz, un racconto di morte e di resurrezione

Il silenzio dei vivi. All'ombra di Auschwitz, un racconto di morte e di resurrezione

di Elisa Springer


18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

Elisa Springer aveva ventisei anni quando venne arrestata a Milano, dove era stata mandata dalla famiglia per cercare rifugio contro la persecuzione nazista, quindi fu deportata a Auschwitz il 2 agosto 1944. Salvata dalla camera a gas dal gesto generoso di un Kapò, Elisa sperimenta l'orrore del più grande campo di sterminio. Eppure conserva il desiderio di vivere e una serie di fortunate coincidenze le consentiranno di tornare prima nella sua Vienna natale e poi in Italia. Da questo momento la sua storia cade nel silenzio assoluto, la sua vita si normalizza nasce un figlio e proprio la maternità è il segno della riscossa. È per lui che Elisa ritrova le parole che sembravano perdute per raccontare il suo dramma.

I libri più venduti di Elisa Springer

Tutti i libri di Elisa Springer

Voto medio del prodotto:  5 (5 di 5 su 5 recensioni)

5Elisa Springer, 25-03-2018
di - leggi tutte le sue recensioni
Elisa Springer è una testimone del genocidio degli ebrei avvenuto nel campo di concentramento di Auschwitz. Libro che mette in evidenza la terribile condizione nei lager nazisti. Un libro emozionante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Ottimo, assolutamente da leggere, 09-02-2014, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Narra la vita di una giovane ragazza ebrea che, durante la seconda guerra mondiale è finita in diversi campi di concentramento, dove ha perso quasi tutti i suoi cari.
Ma lei, insieme con una sua amica, ha 'deciso' di vivere a tutti i costi e c'è riuscita, mostrando una forza estrema di volontà.
La sua testimonianza chiara, scorrevole, a volte agghiacciante, è assolutamente da leggere, soprattutto in un momento in cui c'è chi nega l'esistenza delle camere a gas.
Mi ha colpito tantissimo una frase alla fine del libro: "Ho vissuto per raccontare che le ferite del corpo si rimarginano col tempo, ma quelle dello spirito mai. Le mie sanguinano ancora."
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Per non dimenticare, 30-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Diversi sono stati i sentimenti che mi hanno attraversata durante la lettura di questo libro: rabbia, orrore, disgusto per ciò che il sonno della ragione è in grado di provocare; ma anche tenerezza e stima infinita per una donna che, nonostante il male e le atrocità subite, ha saputo preservare dal dolore la sua famiglia ed è riuscita a far prevalere la vita sulla morte morale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5commuovente, 19-11-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
E tragico racconto di una sopravvissuta ai campi di concentramento. Alcune descrizioni sono abbastanza crude e reali ma vale la pena leggerlo
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5splendido ma triste, 23-09-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
È un libro che veramente vale la pena di leggere.un racconto di una sopravvissuta che porta a capire la tristezza in cui sono "vissute" tantissime persone. un libro che sucita tristezza,rabbia, commozione ma anche felicità nel momento in cui qualcuno è riuscito a "rinascere"
Ritieni utile questa recensione? SI NO