€ 10.34€ 11.00
    Risparmi: € 0.66 (6%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Quantità:
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Si è suicidato il Che

Si è suicidato il Che

di Petros Markaris


  • Editore: Bompiani
  • Collana: Tascabili. Best Seller
  • Traduttore: Di Gregorio A.
  • Data di Pubblicazione: giugno 2006
  • EAN: 9788845256721
  • ISBN: 8845256723
  • Pagine: 422
  • Formato: brossura

Descrizione del libro

Tre suicidi spettacolari dell'alta società greca, in diretta televisiva, suscitano la curiosità del commissario Charìtos, ancora convalescente dopo l'ultima vittoriosa indagine. Scavando nel passato dei suicidi, questa sorta di Maigret greco scopre che i tre uomini appartenevano ad un gruppo terroristico avverso ai Colonelli, debellato perciò dai servizi segreti del regime. Dopo aver evitato il carcere, i tre erano riusciti a farsi strada nel mondo politico ed economico a colpi di tangenti e corruzione. Mentre la polizia e i giornalisti brancolano nel buio, il commissario Charìtos tenta di dipanare l'enigma che si cela dietro al concatenarsi dei suicidi pubblici, portando alla luce i segreti nascosti nel passato dei loro autori.

Tutti i libri di Petros Markaris

Voto medio del prodotto:  4 (4.4 di 5 su 5 recensioni)

4Markaris è sempre efficace, 09-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Markaris è stranamente meno famoso di quanto si meriti. Il suo ispettore Charitos, in questo romanzo più che mai dominato dalla moglie Adriana (che le sue mani siano benedette) , è uno dei detective più azzeccati della giallistica di genere. In questo "Si è suicidato il Che", Charitos si trova a dover svelare una situazione enigmatica che mescola politica, affari, associazione terroristica e delitti abilmente nascosti. Il commissario fa fiducia alla sua proverbiale abilità e a una ferrea logica per sciogliere la matassa fino alla fine per nulla scontata, senza preoccuparsi di quanti piedi pesta.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Giallo socio-politico ?, 01-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Bello ed intrigante questo giallo, a mio avviso il migliore di Markaris. Lo hanno definito in molti modi dal "il Maigret della Grecia" al "Montalbano di Atene" ma assomiglia a tanti oscuri commissari italiani, privi di attributi particolari, con la sola voglia di fare il proprio dovere e di arrivare a fine mese: per questo ci e' tanto simpatico, sembra il nostro vicino di casa, ha pure la Mirafiori scassata. Si puo' indagare su tre suicidi pubblici? Esiste un colpevole? E si puo' condannare ad una pena? Una grande idea, un buon romanzo che, nello scavare piano piano nell'oscuro passato politico della Grecia, ricerca una soluzione. Cosa lega i tre suicidi si scopre presto, sul perche' ci vogliono parecchie pagine, ma tutte avvincenti e piacevoli.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Molto bello, 16-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Tre suicidi in diretta televisiva sconvolgono la città greca di Atene e pertanto il commissario Charitos deve rimboccarsi le maniche e cercare di capire le motivazioni che hanno portato a questi suicidi. La trama è davvero molto intrigante e il libro si legge tutto d'un fiato alla ricerca della verità.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Si è suicidato il Che, 10-08-2011, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Bello questo giallo ambientato nella Grecia, pre crisi economica, si ritrova l'atmosfera greca pre-olimpica, ci si immerge nella vita di Atene (dominata da un lato dal traffico impossibile e dall'altra dai caffè strani, del caffè-frappé al dolcebollito). La storia regge. Il commissario abbastanza. Tre suicidi spettacolari dell'alta società greca, in diretta televisiva, suscitano la curiosità del commissario Charitos, ancora convalescente dopo l'ultima vittoriosa indagine. Scavando nel passato dei suicidi, questa sorta di Maigret greco scopre che i tre uomini appartenevano ad un gruppo terroristico avverso ai Colonnelli, debellato perciò dai servizi segreti del regime. Dopo aver evitato il carcere, i tre erano riusciti a farsi strada nel mondo politico ed economico a colpi di tangenti e corruzione. Mentre la polizia e i giornalisti brancolano nel buio, il commissario Charitos tenta di dipanare l'enigma che si cela dietro al concatenarsi dei suicidi pubblici, portando alla luce i segreti nascosti nel passato dei loro autori. Ed è bello immergersi negli umori tra post-colonnelli ed altro. Sociologico.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4enigmatico, 18-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Torna il commissario Charitos che con la sua proverbiale arguzia e psicologia riesce a districarsi nel labirinto di tre suicidi. Libro che ti prende dalla prima pagina.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Ultimi prodotti visti