€ 9.50€ 10.00
    Risparmi: € 0.50 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

La sfuriata di Bet
La sfuriata di Bet(2011 - brossura)
€ 16.15 € 17.00
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come

La sfuriata di Bet

di Christian Frascella

  • Editore: Einaudi
  • Collana: Super ET
  • Data di Pubblicazione: maggio 2013
  • EAN: 9788806217396
  • ISBN: 8806217399
  • Pagine: 206
  • Formato: brossura
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Trama del libro

Bet non è bella ma fa tipo. È appassionata, grintosa e ha una lingua corrosiva. Ripete il terzo anno di liceo e abita in Barriera di Milano, un posto che si chiama così anche se si trova a Torino. Bet ce l'ha con il mondo. Con il padre, ex operaio ed ex sindacalista, che si è trasferito nella capitale. Con la madre, che non riesce a tenerle testa per quanto si sforzi, e con il passivo compagno di lei, Leonardo. Con il Guardone del palazzo, che la spia da dietro le tende. Con la scuola, che tenta di irreggimentarla. Con la gente, che ha perso la voglia di ribellarsi. E persino con se stessa. Perché si incolpa della tragedia che ha distrutto la sua famiglia. Bet non ce la fa proprio a frenare la lingua e a non dire quello che pensa. In modo ingenuo, a volte goffo, ma obbedendo a un istinto incontrollabile, perché vuole cambiare le cose. Prima si oppone allo sfratto di un'anziana signora, finendo in caserma. Poi cerca di aiutare Viola, una ventiduenne incinta dalla risata esplosiva, ma riesce a ficcarsi in un altro guaio. Infine, insieme al suo amico Andrea, organizza uno sciopero nella fabbrica dove la madre rischia il licenziamento. Ma la delusione e la rabbia per i soprusi subiti la spingono a un gesto impulsivo e lucidissimo, dagli effetti inarrestabili. Il ritratto di un'intera generazione precaria, incatenata e muta, che però non sa smettere di sognare.

Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 1 recensione)

4Bello e ben scritto, 09-09-2011, ritenuta utile da 2 utenti su 7
di - leggi tutte le sue recensioni
La protagonista di questo libro è una adolescente che non vuole certezze, ma vive di proteste e rifiuti, istintivi, quasi come si ponesse come erede di quei fermenti giovanili di fine anni Settanta e inizio anni Novanta. C'è soprattutto il rifiuto della triste realtà in cui tocca vivere, in una città svuotata dei suoi lati positivi
Ritieni utile questa recensione? SI NO