€ 17.10€ 18.00
    Risparmi: € 0.90 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Ne hai uno usato?
Vendilo!
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come

Scriptorum antiquorum tituli vol.1

De rationibus quae inter auctores litterarum et titulus occurrunt

di Filippo Canali De Rossi

  • Editore: Scienze e Lettere
  • Data di Pubblicazione: maggio 2019
  • EAN: 9788866871569
  • ISBN: 8866871567
  • Pagine: 168
  • Formato: brossura
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

La serie denominata Scriptorum Antiquorum Tituli si propone di indagare i rapporti sussistenti fra epigrafia e letteratura, raccogliendo le iscrizioni che menzionano autori della letteratura antica (in primo luogo di coloro di cui ci siano tramandate le opere o testimonianze circa l'attività letteraria, in secondo luogo anche degli autori attestati esclusivamente dalle stesse iscrizioni) inserendole in un contesto biografico che non si dovrà ritenere esaustivo ma preliminare. L'opera è rivolta tanto ai cultori della epigrafia, raccogliendo ed indicizzando una quantità di materiale epigrafico di varia provenienza e pubblicazione, quanto agli studiosi della letteratura greca e latina, e in particolare ai docenti di ogni ordine e grado, sia italiani che stranieri (per questo l'opera è stata concepita ed intrapresa in lingua latina), al fine di permettere un facile accesso a quelle testimonianze che spesso risultano decisive nella ricostruzione del profilo biografico degli autori. In questo primo fascicolo l'autore, Filippo Canali De Rossi, che si è laureato nel 1987 in Epigrafia Greca ed è dottore di ricerca in Storia antica dal 1992 con una esperienza internazionale di ricerca ed un ruolo più che decennale nell'insegnamento liceale di letteratura latina e greca, offre un primo saggio di elaborazione della materia attraverso la raccolta delle testimonianze epigrafiche ma anche biografiche relative a poeti dell'epica ed ai filosofi greci. In successivi fascicoli saranno addotti materiali relativi ad autori, tanto greci che latini, di altri generi letterari.