€ 14.40€ 15.00
    Risparmi: € 0.60 (4%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
La scienza della libertà. A cosa serve la sociologia? Conversazioni con Michael Hviid Jacobsen e Keith Tester

La scienza della libertà. A cosa serve la sociologia? Conversazioni con Michael Hviid Jacobsen e Keith Tester

di Zygmunt Bauman


  • Editore: Centro Studi Erickson
  • A cura di: R. Mazzeo
  • Data di Pubblicazione: aprile 2014
  • EAN: 9788859005582
  • ISBN: 8859005582
  • Pagine: 154
  • Formato: brossura
Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Che la sociologia viva oggi uno dei periodi più critici dalla sua nascita, e che cresca sempre più lo scetticismo di molti circa il suo valore e la sua funzione, è fuori di dubbio. È a partire da queste premesse che Zygmunt Bauman, tra i più autorevoli pensatori viventi, ci consegna un libro che è una dichiarazione appassionata, militante e cruciale dell'utilità delle scienze sociali. Egli si fa portavoce di una sociologia che non si chiude nell'autoreferenzialità accademica e che non si dimentica di concepire l'essere umano, oggetto dei suoi studi, come un soggetto attivo, capace di compiere scelte autonome. I sociologi, se vogliono essere all'altezza della propria missione, non devono limitarsi a condurre studi "oggettivi" e quantificabili come i fisici e i geologi, ma devono invece guardare al vissuto più intimo delle persone e, entrando in conversazione con loro, aiutarle a comprendere come le loro vicende umane vissute singolarmente si riflettano in contesti sociali più ampi e ne siano irrimediabilmente influenzate. Perché a questo serve, in fondo, la sociologia, ad aumentare la consapevolezza delle persone e, in tal modo, la loro libertà. Introduzione di Mauro Magatti.

Tutti i libri di Zygmunt Bauman

Voto medio del prodotto:  5 (5 di 5 su 1 recensione)

5La sociologia come scienza della libertà, 01-05-2015
di - leggi tutte le sue recensioni
Che cos'è la sociologia? Perché "fare" sociologia? Come fare sociologia? Che cosa realizza la sociologia? Domande scomode, affrontate in profondità e senza alcun timore da Bauman, insuperabile interprete del nostro tempo.
L'intrinseca peculiarità della sociologia è l'identità, non l'opposizione ontologica ed epistemologica dello status dei ricercatori e di coloro sui quali la ricerca è condotta. Questa consapevolezza costituisce il presupposto su cui fondare la metodologia (ermeneutica sociologica) e la finalità (scienza della libertà) della disciplina sociologica.
All'interno di questa prospettiva la vera forza della sociologia risiede nella concezione relazionale dell'essere umano e in quella interazione circolare che connette costantemente, senza ridurre mai un termine all'altro, il soggetto al suo contesto.
«Le scelte umane non sono più determinate – né lo sono meno – di quanto le decisioni dei giocatori di carte siano determinate dalle carte che hanno in mano. Trovarsi in una situazione manipola la distribuzione delle possibilità [...] ma non elimina del tutto la scelta», avverte Bauman. Pensare la sociologia in una prospettiva relazionale significa realizzare la condizione per renderla scienza della libertà.
Ritieni utile questa recensione? SI NO