€ 11.05€ 13.00
    Risparmi: € 1.95 (15%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

Scandalose. Vite di donne libere
€ 19.00 € 16.15
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Scandalose. Vite di donne libere

Scandalose. Vite di donne libere

di Cristina De Stefano


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Bur e Rizzoli

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Dettagli

Dopo il successo di Oriana, il ritorno di Cristina De Stefano con venti storie di donne libere che hanno sovvertito tutte le regole.
“"Donne con la loro vita stretta in mano, anche quando era troppo presto, sempre con un'incrollabile, e quindi allegra, idea di libertà." - Il Foglio”
Cristina De Stefano è reduce dal successo internazionale di Oriana. Una donna, la prima biografia di Oriana Fallaci, un successo da più di 50.000 copie.

Descrizione del libro

Una scultrice che spara alle sue opere, una musicista che insulta il suo pubblico, una fotografa che mescola i generi, una modella che rompe il canone della bellezza occidentale, una poetessa che sostiene di vivere nell'antico Egitto, un'antropologa che si interessa ai misteri africani vietati ai bianchi. Le donne raccontate in questo libro sono tutte cattive ragazze che nessuna famiglia perbene vorrebbe mai in casa. Nel corso del Novecento hanno dato scandalo con la loro vita sentimentale, i loro gusti sessuali, il modo di pensare e creare, di intendere la bellezza, di vestirsi, di parlare chiaro. Il mondo non offriva loro niente e loro si sono prese tutto, pagando spesso prezzi altissimi ma non permettendo a nessuno di fermarle. Hanno usato lo scandalo come un'arma. Davanti a una donna scandalosa la folla si ritrae, imbarazzata, spaventata, aprendo uno spazio che prima era nascosto, lasciandola respirare, avanzare. Ognuna di loro ha trovato il suo personale modo per farsi largo. Con eccesso. Con fantasia. Con allegria. Con disperazione. E il fragore del loro scandalo non si è ancora spento. Tallulah Bankhead, Louise Bourgeois, Pearl S. Buck, Lydia Cabrera, Claude Cahun, Marguerite Duras, Elsa von Freytag-Loringhoven, Tove Jansson, Toto Koopman, Elsé LaskerSchuler, Clarice Lispector, Mina Loy, Grace Metalious, Nahui Olin, Jean Rhys, Niki de Saint Phalle, Albertine Sarrazin, Annemarie Schwarzenbach, Nina Simone, Violet Trefusis.
Una scultrice che spara alle sue opere, una musicista che insulta il suo pubblico, una fotografa che mescola i generi, una modella che rompe il canone della bellezza occidentale, una poetessa che sostiene di vivere nell’antico Egitto. Le venti donne raccontate in questo libro – tra le altre Pearl S. Buck, Marguerite Duras, Clarice Lispector e Nina Simone - sono tutte cattive ragazze che nessuna famiglia perbene vorrebbe mai in casa. Donne che, nel corso del Novecento, hanno creato scandalo con la loro vita sentimentale e il loro modo di pensare, pagando spesso prezzi altissimi ma non permettendo a nessuno di fermarle. Diventando un esempio per tutte le donne che inseguono incessantemente la loro idea di libertà.

I libri più venduti di Cristina De Stefano

Tutti i libri di Cristina De Stefano

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Scandalose. Vite di donne libere acquistano anche L' erba canta di Doris Lessing € 7.30
Scandalose. Vite di donne libere
aggiungi
L' erba canta
aggiungi
€ 18.35

Voto medio del prodotto:  2 (2 di 5 su 1 recensione)

2Delusione, 18-03-2018, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Partiamo dal fatto che avevo grandi aspettative per questo libro, aspettative che sono state distrutte al secondo capitolo.
Il problema di questo libro è che non mi ha fatto apprezzare quasi nessuna delle donne descritte.
Sì, donne scandalose, ma che mi sono sembrate soprattutto cattive, completamente dipendenti da un uomo, troppo legate alla loro bellezza. Ogni personaggio descritto era dotato o di molta, o di nessuna bellezza.
Mi è sembrato di leggere un riassunto di un libro delle superiori, non una narrazione sentita di donne coraggiose, forti, indipendenti. Solo perché facevano scandalo, non significa fossero libere. Anzi, la maggior parte mi è sembrata solo triste e completamente incapace di stare da sola.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Gli altri utenti hanno acquistato anche...

Ultimi prodotti visti