€ 23.80€ 28.00
    Risparmi: € 4.20 (15%)
Normalmente disponibile in 5/6 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come

Ne hai uno usato?
Vendilo!
W Salvemini. Le elezioni politiche del 1913 nei collegi di Molfetta e Bitonto

W Salvemini. Le elezioni politiche del 1913 nei collegi di Molfetta e Bitonto

di Marco Ignazio De Santis


Normalmente disponibile in 5/6 giorni lavorativi
  • Editore: Aracne
  • Data di Pubblicazione: aprile 2013
  • EAN: 9788854859654
  • ISBN: 8854859656
  • Pagine: 504
  • Formato: brossura

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Sconti Potenti! Università  e Professionale

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

A un secolo dai fatti, questo volume offre una ricostruzione documenta e illustrata delle elezioni più paradigmatiche dell'età giolittiana, primo esperimento di suffragio quasi universale maschile nello scontro al Sud, tra il "ministro della mala vita" Giovanni Giolitti e il meridionalista Gaetano Salvemini, per lo sviluppo della libertà e della democrazia in Italia. L'autore espone degli eventi di quel fatidico 1913 (ma anche degli anni immediatamente successivi) in un teatro storico nazionale e locale (Molfetta, Bisceglie, Bitonto, Terlizzi e Giovinazzo) ricco di personaggi maggiori, minori e minimi in una fase drammatica della vita italiana, alla vigilia della prima guerra mondiale.

Voto medio del prodotto:  5 (5 di 5 su 1 recensione)

5Salvemini vs Giolitti, 06-05-2013
di - leggi tutte le sue recensioni
A un secolo dai fatti, il volume offre una ricostruzione documentatissima e riccamente illustrata delle elezioni più paradigmatiche dell'età giolittiana, primo esperimento di suffragio quasi universale maschile nello scontro al Sud, tra il ministro della mala vita Giovanni Giolitti e il meridionalista Gaetano Salvemini, per lo sviluppo della libertà e della democrazia in Italia. In una prosa agile e fresca, che al rigore documentale e interpretativo unisce la piacevolezza descrittiva, si snoda una dettagliata esposizione degli eventi di quel fatidico 1913 (ma anche degli anni immediatamente successivi) in un teatro storico nazionale e locale (Molfetta, Bisceglie, Bitonto, Terlizzi e Giovinazzo) ricco di personaggi maggiori, minori e minimi in una fase drammatica della vita italiana, alla vigilia della prima guerra mondiale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO