€ 11.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

La rivincita di Capablanca
€ 8.00 € 7.52
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
La rivincita di Capablanca

La rivincita di Capablanca

di Fabio Stassi


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Minimum Fax
  • Collana: Nichel
  • Data di Pubblicazione: marzo 2008
  • EAN: 9788875211660
  • ISBN: 8875211663
  • Pagine: 200
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Il nuovo romanzo di Fabio Stassi è la storia di José Raùl Capablanca, che fu bambino prodigio e conquistò il titolo di campione del mondo nel 1921. Amato dalle donne e rispettato dagli avversari, almeno fino a quando non fu scaraventato giù dal trono troppo presto per mano di un suo ex amico, Aleksandr Aljechin, il miglior giocatore di Russia: uno disposto a tutto per gli scacchi, fuggito dalla rivoluzione d'ottobre e approdato in seguito alla corte dei gerarchi nazisti. La storia di Capablanca è la storia del loro duello. L'offesa di una seconda occasione sempre rinviata, come spesso è la vita.

Tutti i libri di Fabio Stassi

Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 1 recensione)

4La rivincita di Capablanca, 05-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Pecca forse nel tono del romanzo, in specie negli ultimi tre capitoli, ma la storia avvince: si comincia con il ritrovamento del cadavere di Aljechin e si finisce con la morte di Capablanca. Il tutto per raccontarne le storie parallele, anche se è il cubano a prendere il centro della scena. Il russo è un visto come i pezzi neri, ombrosi e minacciosi. Il bianco domina la scena, con il suo genio istintivo, la padronanza della scena. Ricorda alla lontana I Duellanti di Ridley Scott, perché dopo un lungo incontro in cui Aljechin batte il campione del mondo cubano, Capablanca cerca per tutta la vita di avere la rivincita. E la sua vita si attorciglia e si perde intorno a questa speranza. Belli i momenti di aurea scacchistica (i circoli, i tornei mondiali, i grandi Maestri). Qualcosa meno nelle descrizioni delle epoche che trascorrono. Anche qui, come in Mauriensig, senza mai citare una mossa (l'opposto del successivo Zugzwang). Ma allo scadere, piacevolmente letto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO