€ 8.60
Fuori catalogo - Non ordinabile

Disponibile in altre edizioni:

Requiem per il giovane Borgia
€ 18.50 € 9.25
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Requiem per il giovane Borgia

Requiem per il giovane Borgia

di Elena Martignoni, Michela Martignoni


Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: TEA
  • Collana: Teadue
  • Data di Pubblicazione: maggio 2007
  • EAN: 9788850214471
  • ISBN: 8850214472
  • Pagine: 293
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

È una calda giornata del giugno 1497, quando Rodrigo Borgia, papa Alessandro VI, viene informato della morte di Juan, il figlio prediletto. Il corpo del duca di Gandia è stato ritrovato nel "letamaio" del Tevere, trafitto da nove pugnalate. Chi è il mandante dell'assassinio? Indagine non facile perché, come afferma uno dei protagonisti di questo fosco dramma, "tutti a Roma hanno motivi per odiare Juan Borgia". Il volto di chi ha armato i sicari va quindi cercato nella curia, tra i nobili, persino nella ristretta cerchia famigliare della vittima... Un romanzo che scava in una vicenda oscura del nostro Rinascimento, ricostruendo una rete di rivalità, passioni e tradimenti e chiamando sulla scena personaggi storici, noti e meno noti ma tutti evocati con sorprendente vigore: dalle tragiche figure dei Borgia - Rodrigo, Cesare, Jofrè - al cardinale Della Rovere, da Ascanio Sforza a Pico della Mirandola, da Ludovico il Moro a Guidobaldo di Montefeltro, alla potente famiglia Orsini.

I libri più venduti di Elena Martignoni

Tutti i libri di Elena Martignoni

Voto medio del prodotto:  3 (3 di 5 su 1 recensione)

3Piacevole scoperta, 30-06-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
Il libro si apre con il ritrovamento nel Tevere di Juan Borgia, figlio di papa Alessandro VI. Lo scopo è capire chi l'ha ucciso, e per farlo le autrici ci presentano tutti i possibili colpevoli: la sorpresa è che sono in tantissimi ad odiare Juan Borgia. Tramite la presentazione degli imputati, si ha un interessante visione dell'Italia alle soglie del 1500. Intrighi di palazzo, esecuzioni sommarie, battaglie, albori di comuni che diventeranno grandi città, e politiche discutibili della Chiesa. Ritmo sciolto e descrizioni squisite.
Ritieni utile questa recensione? SI NO