€ 4.42€ 5.20
    Risparmi: € 0.78 (15%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Quantità:

Disponibile in altre edizioni:

La religiosa
La religiosa(2013 - brossura)
€ 8.16 € 8.50
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
La religiosa

La religiosa

di Denis Diderot



Promozione Marsilio
Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Verso la fine del 1758 il marchese di Croismare lascia Parigi per la Normandia. Memori di un suo precedente interessamento al caso di una monaca che aveva cercato di ottenere l'annullamento dei voti, Diderot e alcuni amici ordiscono uno stratagemma. Immaginano che quella stessa monaca, evasa dal convento, si rivolga al marchese chiedendogli aiuto e protezione. Comincia così uno scambio epistolare. Da questo scritto nasce "La religiosa". Una spaventosa satira dei conventi, ma soprattutto la cronaca del lento e doloroso dischiudersi di un'identità femminile, del suo prendere coscienza di sé e della propria natura quale unica e inalienabile realtà da contrapporre a una società che si è purificata segregandola.

I libri più venduti di Denis Diderot

Tutti i libri di Denis Diderot

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su La religiosa e condividi la tua opinione con altri utenti.


Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 1 recensione)

4Duplicità, 16-03-2012, ritenuta utile da 48 utenti su 132
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro, nella tradizione italiana, viene spesso presentato con titolo LA MONACA, cosicché si può equivocare su parte delle intenzioni del suo autore. Correttamente, l'edizione Marsilio ripristina la traduzione letterale, poiché la protagonista è descritta come donna di fede, non di religione, e soprattutto non di vocazione al convento.
Ma, oltre a questa doppia lettura del titolo, tipicamente italiana, ci sono altre duplicità nel poderoso romanzo di Diderot. La narrazione in prima persona, volta a denunciare il clima di violenza pura e di abuso sessuale, comunemente praticati nei conventi del periodo (1750) , finirebbe per muovere più a stanchezza che a partecipazione, se non vi fosse sullo sfondo una seconda figura di giovane suora, di vocazione meglio indirizzata, e tuttavia destinata a soccombere.
Le fonti storiche del libro sono ben note: un processo intentato da una giovane suora, costretta contro volontà propria ad entrare in convento. Ma le vicende di Susanna Simonin, come già detto, sono ripetitive, dilatate al massimo, e assumono valore di esplicazione (enciclopedica) di tutto un mondo che doveva essere scosso. Eppure, il lettore sensibile si chiederà chi sia quell'altra giovane, non meno vera della protagonista. Perché ogni cosa ha il suo rovescio, sembra dire l'enciclopedista. E forse non esce del tutto vincente nella sua tesi più palesata.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Prodotti correlati

Ultimi prodotti visti