€ 8.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

La religiosa
€ 4.94 € 5.20
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
La religiosa

La religiosa

di Denis Diderot


  • Editore: Edizioni Clandestine
  • Collana: Highlander
  • Traduttore: De Franchi F.
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2013
  • EAN: 9788865964569
  • ISBN: 8865964561
  • Pagine: 182
  • Formato: brossura
18AppCarta docenteQuesto articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Scritto nel 1758 e basato su un autentico caso giudiziario, il romanzo narra la storia di Susanna Simonin, frutto di una relazione adulterina della madre e, in quanto tale, da sempre invisa agli occhi di colui che riteneva suo padre. Costretta dalla famiglia, anche per motivi economici, a entrare in convento, viene destinata al monastero di Longchamps. Qui i continui maltrattamenti della madre superiora la inducono a denunciare i soprusi, ma, perso il processo, viene spedita in un altro convento, dove attira le morbose e lascive attenzioni della badessa. Dopo lungo tempo, incapace di tollerare oltre quella situazione, decide di fuggire, riconquistando quella libertà tanto a lungo agognata. Diderot denuncia con questo testo non solo le angherie e l'abuso di potere che caratterizzano l'ambiente monastico, ma altresì l'ingiustizia di una madre che costringe la figlia a espiare le proprie colpe. Un romanzo moderno e attuale che suscita una profonda e lucida riflessione sull'aspirazione umana alla libertà.

Tutti i libri di Denis Diderot

Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 1 recensione)

4Duplicità, 16-03-2012, ritenuta utile da 48 utenti su 132
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro, nella tradizione italiana, viene spesso presentato con titolo LA MONACA, cosicché si può equivocare su parte delle intenzioni del suo autore. Correttamente, l'edizione Marsilio ripristina la traduzione letterale, poiché la protagonista è descritta come donna di fede, non di religione, e soprattutto non di vocazione al convento.
Ma, oltre a questa doppia lettura del titolo, tipicamente italiana, ci sono altre duplicità nel poderoso romanzo di Diderot. La narrazione in prima persona, volta a denunciare il clima di violenza pura e di abuso sessuale, comunemente praticati nei conventi del periodo (1750) , finirebbe per muovere più a stanchezza che a partecipazione, se non vi fosse sullo sfondo una seconda figura di giovane suora, di vocazione meglio indirizzata, e tuttavia destinata a soccombere.
Le fonti storiche del libro sono ben note: un processo intentato da una giovane suora, costretta contro volontà propria ad entrare in convento. Ma le vicende di Susanna Simonin, come già detto, sono ripetitive, dilatate al massimo, e assumono valore di esplicazione (enciclopedica) di tutto un mondo che doveva essere scosso. Eppure, il lettore sensibile si chiederà chi sia quell'altra giovane, non meno vera della protagonista. Perché ogni cosa ha il suo rovescio, sembra dire l'enciclopedista. E forse non esce del tutto vincente nella sua tesi più palesata.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Prodotti correlati