€ 12.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Quer pasticciaccio brutto de via Merulana
€ 18.00 € 15.30
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Quer pasticciaccio brutto de via Merulana

Quer pasticciaccio brutto de via Merulana

di Carlo Emilio Gadda


Prodotto momentaneamente non disponibile

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Roma durante il fascismo. Il commissario di polizia don Ciccio Ingravallo è incaricato di svolgere un'inchiesta su un furto di gioielli avvenuto al 219 di via Merulana, una via popolare nel cuore di un vecchio quartiere. Nella casa abitano due amici del commissario: i coniugi Balducci, dai quali è solito andare a pranzo nei giorni festivi. Per lo scapolo don Ciccio Liliana Balducci è l'incarnazione della dolcezza e della purezza femminile. Un mattino, Liliana viene selvaggiamente assassinata nel suo appartamento: il furto dei gioielli e l'assassinio sono opera di una stessa persona? Da questi episodi prende il via il romanzo gaddiano, che, apparso in "Letteratura" nell'immediato dopoguerra, fu scritto a Firenze nel ricordo di un lontano soggiorno nella capitale (1926-27). Basandosi su un reale fatto di sangue, Gadda costruisce un intrigo poliziesco che gioca su un duplice registro: può essere letto, infatti, come eco del mondo e come bricolage letterario. Prefazione di Pietro Citati e nota di Giorgio Pinotti.

Tutti i libri di Carlo Emilio Gadda

Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 3 recensioni)

3Il giallo italiano, 23-06-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Il commissario Ingravallo è tenuto questa volta a risolvere un caso che lo coinvolge anche emotivamente: nella palazzina di via Merulana viene denunciato un furto di gioielli e qualche giorno più tardi la signora Liliana Balducci, che per don Ciccio Ingravallo è la rappresentazione della purezza femminile, viene trovata assassinata in casa sua, con uno squarcio che le apre la gola. Le indagini portano la polizia a spostarsi verso la zona dei Castelli Romani, da dove provengono infatti le domestiche della famiglia Balducci. Insomma, gli indagati sono tanti, ma sembra che ognuno di loro abbia un alibi e la risoluzione del giallo sembra sempre più lontana.
Il messaggio che Gadda ci vuole mandare è che purtroppo la realtà ha troppe sfaccettature per essere spiegata e di conseguenza arrivare alla soluzione non è sempre così facile.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Un intreccio ingarbugliato, 18-05-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Romanzo complicato e particolare che rientra nella nostra letteratura novecentesca. La storia ruota intorno alla ricerca del colpevole di un furto prima e di un delitto poi, avvenuti entrambi in due distinti appartamenti di uno stesso palazzo, a Roma, in via Merulana. Tantissimi sono i personaggi che si avvicendano nel romanzo, interrogati dal commissario di polizia, e che creano un groviglio di vicende che si intrecciano tra loro. Tutti i personaggi sono inseriti nella lista dei sospettati poiché ognuno di loro ha un movente tale da giustificare il furto eo il delitto. La storia si legge con una certa difficoltà a causa dei numerosi intrecci e a causa della presenza di un linguaggio variegato che spazia dal dialetto popolare, ai termini arcaici, fino ad arrivare all'uso di vocaboli inventati. Il tutto concorre a dimostrare la tesi di Gadda: la vita in sé è complessa ed inspiegabile.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Autore fantastico, 11-03-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Il grande carlo emilio gadda ha saputo mettere in questo fantastico romanzo tutta la sua visione del futurismo. Ha mischiato generi e lingue ma nonostante ciò il testo è unitario e perfetto nel suo pastiche. Sicuramente il migliore tra gli autori del novecento fascista, nessun altro potrà scrivere mai come gadda.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Gli altri utenti hanno acquistato anche...