€ 7.52€ 8.00
    Risparmi: € 0.48 (6%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Quando la notte

Quando la notte

di Cristina Comencini


Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

È estate, Marina è in montagna con il figlio piccolo, sola di fronte alla propria incapacità di essere la brava madre che dovrebbe, che vorrebbe, essere - una sensazione che si affanna a nascondere alla famiglia e persino a se stessa. Il suo padrone di casa, Manfred, è un montanaro rude e silenzioso, che nasconde con la ruvidezza il trauma di un doppio abbandono: quello della madre e quello della moglie, che gli ha portato via anche i figli. Il figlio di Marina accidentalmente cade dal tavolo, il sangue scorre, lei è incapace di reagire. Manfred salva il bambino e scopre il "segreto" di quella donna che ha continuato a spiare: Marina non è in grado di accudire il suo bambino. Ben presto però anche Manfred viene smascherato come l'uomo traumatizzato e angosciosamente solo che è: lo smascheramento è tanto più doloroso perché avviene dopo un incidente (in montagna, là dove lui dovrebbe sentirsi più sicuro e forte) nel quale rischia di perdere la vita ma viene salvato da Marina. Per un attimo lunghissimo sono stati l'uomo e la donna che si guardano, si sfidano, si desiderano - e forse si vogliono morti, tanto è intollerabile e estremo il loro desiderare.

I libri più venduti di Cristina Comencini

Tutti i libri di Cristina Comencini

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Quando la notte e condividi la tua opinione con altri utenti.


Voto medio del prodotto:  3 (3.3 di 5 su 9 recensioni)

2Quando la notte, 21-04-2012, ritenuta utile da 1 utente su 14
di - leggi tutte le sue recensioni
Insomma non riesco a dare un voto più elevato nonostante abbia anche apprezzato lo stile narrativo, anche se la trama non mi è piaciuta più di tanto. Una mamma stressata e un eremita che inizialmente si scontrano e poi si innamorano, non avranno una vera storia, ma pochi momenti che poi li accompagneranno per anni. Della serie... Quando pochi giorni ti cambiano la vita... Leggibile
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2Quando la notte, 17-04-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libretto scialbo ed insignificante che non vedo cosa dovrebbe dire al lettore. Non scritto male, e si lascia leggere facilmente, ma si dimentica altrettanto in fretta. Quello che lo rende così poco entusiasmante per quanto mi riguarda è il metodo narrativo che rende una storia già di per se noiosetta un pò autocontemplativa. Il mio voto è più che generoso
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Quando la notte, 17-11-2011, ritenuta utile da 9 utenti su 50
di - leggi tutte le sue recensioni
Marina decide di stare un mese in montagna con il figlio di 2 anni, il suo padrone di casa è il classico montanaro taciturno, lui sarà l'unico uomo che la conoscerà completamente. Il racconto a voci alterne tra i due protagonisti, si snoda in 15 anni dal primo incontro tra i due che salva la vita al bambino di lei, fino all'ultimo che però non segnerà la fine tra loro. Uno stile asciutto ed essenziale, pensieri, paure e desideri dei due, così diversi eppure così legati.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Intenso, 11-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Adoro il modo di scrivere di C. Comencini. Diretto, veloce, arriva subito al cuore. In questo romanzo si parla di due grandi solitudini che insieme danno origine ad una grande storia d'amore. Malgrado tutto. Da leggere assolutamente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Quando la notte, 25-11-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Con una scrittura affilata e scarna e un ritmo sincopato e ipnotico, la Comencini scava nell'animo di un uomo e una donna, profondamente diversi eppure capaci di capirsi nel profondo, di scrutarsi l'un l'altro senza temere le zone d'ombra, di parlarsi senza bisogno di parole. Sono visceralmente legati, Marina e Manfred, da un groviglio di desiderio, odio e paura, da un'istintualità selvaggia che l'ambientazione montana sembra amplificare. Ogni sentimento, anche l'attesa gioia della maternità, ci ricorda la Comencini, possiede un'altra faccia della medaglia e niente, proprio niente è semplice o scontato.

Non è perfetto ma, in qualche modo, graffia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Quando la notte (9)


Ultimi prodotti visti