€ 11.40€ 12.00
    Risparmi: € 0.60 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 2/4 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come

Al di qua del paradiso

di Francis Scott Fitzgerald

18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Trama del libro

"Al di qua del paradiso" è il primo romanzo di F. Scott Fitzgerald, quello che più di tutti gli cambiò la vita. All'indomani della sua pubblicazione, avvenuta nel marzo del 1920, trasformò il suo autore, all'epoca neppure ventiquattrenne, nel portavoce di una generazione, in un uomo ricco e famoso, e infine in un marito: nel giro di una settimana Zelda Sayre, una volitiva bellezza del Sud che mai avrebbe accettato di vivere accanto a un uomo qualunque, a uno scrittore fallito, lo sposò alla Saint Patrick's Cathedral di New York. Vagamente autobiografico, in "Al di qua del paradiso" Fitzgerald racconta la vita di Amory Blaine, la sua formazione (scuola, religione, famiglia, università, amore), i suoi valori e i suoi dubbi. Sembra un "romanzo di formazione", ma il passo instabile, la narrazione ironica, la trama frammentaria e dialogica, la conclusione aperta ne fanno piuttosto un grande testo novecentesco e modernista. Amory Blaine intuisce lentamente che nulla è certo e stabilito, che tutto è in movimento e si evolve con rapidità. Fortuna, certezze, morale fluttuano e si ribaltano incessantemente. Coglie l'impatto emotivo di cataclismi come la guerra, la morte e le ragazze. Quelle che incontriamo in "Al di qua del paradiso" sono le flapper, che Fitzgerald per primo promuove al rango di personaggi letterari: baciano e fumano e ballano, e sfidano i ragazzi sul terreno amoroso, comportamentale e culturale.

Voto medio del prodotto:  5 (5 di 5 su 2 recensioni)

5Prove d'autore, 24-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
In questa prima opera di Francis Scott Fitzgerald si riconosce ancora uno stile non del tutto sviluppato, tuttavia la storia è pungente e pervasa da una sottile ironia, così come di numerosi spunti di profonda riflessione. In un certo senso questo romanzo mi ricorda "il Giovane Holden", con la differenza che la crescita del protagonista avviene dall'infanzia fino all'età adulta, invece che nell'arco di 48 ore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Ottimo libro, 27-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Nel primo grande libro di Fitzgerald il protagonista Amory Blaine diviso tra l'università, il rugby e le prime delusioni sentimentali si scontra con il perbenismo e il moralismo della società americana del secondo decennio del Novecento descritta in maniera magistrale dall'autore che ne fu attento osservatore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO