€ 10.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Di qua dal Paradiso
Di qua dal Paradiso(2011 - brossura)
€ 15.00
Attualmente non disponibile, ma ordinabile (previsti 15/20 giorni lavorativi)
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Di qua dal paradiso

Di qua dal paradiso

di Francis Scott Fitzgerald


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar scrittori moderni
  • Edizione: 6
  • A cura di: F. Pivano
  • Data di Pubblicazione: giugno 1998
  • EAN: 9788804454366
  • ISBN: 8804454369
  • Pagine: 384

I libri più venduti di Francis Scott Fitzgerald

Tutti i libri di Francis Scott Fitzgerald

Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 2 recensioni)

3.0Romanzo sulla vita sentimentale dei giovani, 09-06-2015
di - leggi tutte le sue recensioni
Ecco il primo romanzo di Fitzgerald, che non appena venne pubblicato divenne subito un bestseller. Il romanzo è ricco di spunti autobiografici: il protagonista, con le sue esperienze, è una chiara proiezione dell'autore. Il successo del libro, però, non era legato solo alle indubbie qualità di freschezza e di spirito dello stile dell'autore, ma anche e soprattutto al tono spregiudicato con cui esplora la vita sentimentale dei giovani americani. C'è da ricordare che la trama, più che una storia in senso tradizionale, è un mosaico di episodi, alcuni a carattere autobiografico, altri (ad esempio quello famoso sui 'petting parties') a carattere di reportage storico-sociale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Romanzo sulla disillusione generazionale, 09-06-2015
di - leggi tutte le sue recensioni
È il primo romanzo di Fitzgerald, quello che lo ha svelato al grande pubblico come voce nuova e spregiudicata, disincantata nel raccontare i giovani della sua generazione. I riferimenti autobiografici sono frequentissimi, eppure Fitzgerald non voleva raccontare di sé e delle sue esperienze ma aveva in mente uno schema ben più ambizioso: in questa sorta di pellegrinaggio spirituale che il protagonista compie dall'innocenza all'autocoscienza voleva infatti rappresentare la disillusione finale di tutta una generazione, che per continuare a vivere in questo mondo diviso, dove il materiale e lo spirituale sono confusi, deve "tenere due idee opposte in mente".
Ritieni utile questa recensione? SI NO