€ 15.72€ 18.50
    Risparmi: € 2.78 (15%)
Disponibilità immediata
Ordina entro 7 ore e 7 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo giovedì 30 marzo   Scopri come
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Profugopoli. Quelli che si riempono le tasche con il business degli immigrati

Profugopoli. Quelli che si riempono le tasche con il business degli immigrati

di Mario Giordano


Disponibilità immediata
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Frecce
  • Data di Pubblicazione: marzo 2016
  • EAN: 9788804661337
  • ISBN: 880466133X
  • Pagine: 167
  • Formato: rilegato
La società che organizza corsi per buttafuori e addetti alle pompe funebri ed è controllata dal noto paradiso fiscale dell'isola di Jersey. L'ex consulente campano che con gli immigrati incassa 24.000 euro al giorno e gira in Ferrari. La multinazionale francese dell'energia. E l'Arcipesca di Vibo Valentia. Ecco alcuni dei soggetti che si muovono dietro il Grande Business dei Profughi: milioni e milioni di euro (denaro dei contribuenti) gestiti dallo Stato in situazione d'emergenza. E proprio per questo sfuggiti a ogni tipo di controllo. Dunque finiti in ogni tipo di tasca, più o meno raccomandabile. Si parla spesso di accoglienza e solidarietà, ma è sufficiente sollevare il velo dell'emergenza immigrazione per scoprire che dietro il paravento del buonismo si nascondono soprattutto gli affari. Non sempre leciti, per altro. Fra quelli che accolgono gli stranieri, infatti, ci sono avventurieri improvvisati, faccendieri dell'ultima ora, speculatori di ogni tipo. E poi vere e proprie industrie, che sulla disperazione altrui hanno costruito degli imperi economici: basti pensare che, mentre il 95 per cento delle aziende italiane fattura meno di 2 milioni di euro l'anno, ci sono cooperative che arrivano anche a 100 milioni e altre che in dodici mesi hanno aumentato il fatturato del 178 per cento. Profugopoli è un fiume di denaro che significa potere, migliaia di posti di lavoro, tanti voti.
Mario Giordano ci racconta il dramma dell'immigrazione, attraverso il suo sguardo tagliente, con Profugopoli. In questo saggio dove svela il grande business dei profughi, ovvero milioni e milioni di euro gestiti dallo Stato in situazione d'emergenza, ci espone il suo punto di vista in un reportage che lascerà senza parole il lettore. Gli immigrati rendono più della droga: così si dice nella politica. E visto il fiume di denaro che scorre dietro questo traffico è evidentemente così, tra migliaia di posti di lavoro e tanti voti. Per Giordano dietro il paravento del buonismo si nascondono soprattutto gli affari, e non sempre leciti. Fra quelli che accolgono gli stranieri, infatti, ci sono avventurieri improvvisati e faccendieri dell'ultima ora, speculatori di ogni tipo. Intorno a questa povera gente che giunge da molto lontano e che affronta ogni avversità, ci sono delle vere e proprie industrie che, sulla disperazione altrui, hanno costruito degli imperi economici. Giordano, in Profugopoli, scoperchia così una pentola che non riguarda solo Roma, ma tutta l'Italia. Questo saggio vi anticipa gli scandali che stanno per scoppiare e vi svela ciò che nessuno ha ancora svelato: le coop sospette che continuano inspiegabilmente a vincere appalti, i personaggi oscuri, gli affidamenti dubbi, i comportamenti incomprensibili di alcune Prefetture.Tutti gli scandali sono insopportabili. Ma quelli che si fanno scudo della generosità sono i peggiori. E vanno denunciati, in primo luogo per rispetto ai tantissimi volontari perbene: questo libro è dedicato proprio a loro, che ogni giorno tendono la mano al prossimo senza ritirarla piena di quattrini.

Note su Mario Giordano

Mario Giordano (Alessandria, 1966) ha realizzato i propri sogni d’infanzia, divenendo un affermato giornalista. Ha iniziato il suo percorso nella carta stampata con il settimanale cattolico “Il nostro tempo” e poco dopo con “L’informazione”. Notato da Vittorio Feltri, nel 1996 è entrato nello staff de “Il Giornale”. Giordano è stato anche opinionista, più o meno fisso, nei programmi televisivi di Gad Lerner e Maurizio Costanzo. A soli trentaquattro anni è stato direttore del telegiornale “Studio Aperto”. L’esperienza, conclusasi nel 2007, lo ha portato verso la direzione del “Giornale”. Tuttavia, a causa di una infelice e spiacevole espressione sul popolo giapponese, è stato costretto a lasciare l’incarico. Ha continuato a firmare editoriali alternativamente per “Libero” e “Il Giornale”. Dal 2016 è cofondatore con Belpietro del quotidiano “La Verità”. A partire dal primo libro “Silenzio, si ruba”, numerose sono state le sue pubblicazioni. Di recente Giordano con “Vampiri. Nuova inchiesta sulle pensioni d’oro” ha approfondito le problematiche del sistema pensionistico, ricollegandosi al suo precedente lavoro “Sanguisughe”.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Profugopoli. Quelli che si riempono le tasche con il business degli immigrati acquistano anche Vampiri. Nuova inchiesta sulle pensioni d'oro di Mario Giordano € 15.72
Profugopoli. Quelli che si riempono le tasche con il business degli immigrati
aggiungi
Vampiri. Nuova inchiesta sulle pensioni d'oro
aggiungi
€ 31.44