€ 8.41€ 9.90
    Risparmi: € 1.49 (15%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Prima del futuro

Prima del futuro

di Jay Asher, Carolyn Mackler


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Giunti Editore
  • Collana: W Emozioni
  • Traduttore: Rossari M.
  • Data di Pubblicazione: luglio 2017
  • EAN: 9788809859494
  • ISBN: 8809859499
  • Pagine: 320
  • Formato: brossura
  • Ean altre edizioni: 9788809771314

Trama del libro

È il 1996, la velocità della connessione arranca rumorosamente a 56kb, la rete è quasi vuota, è ancora uno strumento per pochi, una sorta di nuova stregoneria tecnologica. Josh e Emma si conoscono fin da quando erano piccoli, sono sempre stati amici inseparabili, poi Josh ha tentato di baciare Emma e le cose si sono complicate. È parecchio tempo che non si vedono, il giorno in cui Josh suona il campanello di casa della ragazza e le porge imbarazzato un cd-rom di America on line. È arrivato come omaggio per posta, ma loro non hanno il computer. Emma invece ha un fiammante pc con Windows 95, ma non ha internet. Quando Emma riesce finalmente a connettersi, accade qualcosa di inspiegabile. Per una strana alterazione nella barriera spazio-temporale appare sullo schermo una misteriosa pagina bianca e blu con una scritta sconosciuta: facebook. C'è la foto di una donna sui trent'anni con un volto familiare, troppo familiare. C'è il suo nome, Emma Nelson e la sua stessa data di nascita. Si è aperto un pericolosissimo portale sul futuro in grado di cambiare, in un'indimenticabile settimana di delirio, il presente, i sentimenti e il destino di Josh e Emma.

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Prima del futuro e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  0 (0 di 5 su 0 recensioni)

4Non male, 01-06-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
L'ho letto tutto d'un fiato, piacevole, scorrevolissimo.
Non vedevo l'ora di addentrarmi tra le pagine di questo romanzo, dalla trama accattivante e innovativa.
Siamo nel '96, negli anni in cui ancora l'ADSL non era nata e per navigare sulla rete occorreva occupare la stessa linea telefonica utilizzata per le chiamate.
Emma, con il suo nuovo pc provvisto di Windows '95, si connette a Internet ma, inaspettatamente, una finestra le chiede di inserire la sua email e relativa password. Ecco che la 17enne scopre Facebook per la prima volta, diversi anni prima della sua invenzione. Lei e Josh, miglior amico della ragazza dall'infanzia, col quale pochi mesi prima si sono raffreddati i rapporti per un episodio un po' spiacevole, stanno per scoprire cosa li attende tra quindici anni.
La narrazione è doppia: un capitolo è scritto dal punto di vista di Emma, l'altro da quello di Josh.
Sinceramente mi aspettavo qualcosa di più: la trama e l'idea sono buone, come si evolvono i fatti e le peripezie un po' meno.
Mi è suonato come qualcosa di già visto, ovviamente non per il contenuto di fondo dal quale si dipana poi lo svolgimento, ossia lo scoprire che esiste un sito (ben 15 anni prima della sua invenzione! ) sul quale è consuetudine annotare ogni pensiero, ogni azione di una persona per renderlo visibile a tutti.
Tutto sommato è un romanzo che fa riflettere sul nostro presente, sulle azioni di cui siamo protagonisti oggi, che potrebbero influenzare gli eventi futuri.
Non male.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Nella rete della vita, 28-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
La premessa è interessante: nel 1996, una ragazza americana installa il suo nuovissimo PC, lancia il CD che le permette di installare AOL, e appena creata la sua nuovissima casella di posta elettronica (! ) compare una curioso pop-up blu, che le chiede di inserire nuovamente nome utente e password: è così che Emma entra di straforo nel profilo Facebook che gestirà quindici anni più tardi, molto prima che Facebook stesso venga creato, e molto prima che blog, sms e navigatori satellitari diventino parte integrante della sua (nostra) vita.
E mentre con Josh, l'amico di sempre da cui un bacio negato l'ha allontanata quanche mese prima, Emma esplora il suo futuro e scopre che è infelice -, le cose intorno a loro e dentro di loro iniziano a cambiare: perchè sapere quello che succederà può essere una condanna, se ogni minima azione può influenzare il nostro futuro in maniera imprevedibile e con il nostro quello di chiunque altro, perchè il tempo è una ragnatela sottile, che unisce tutti coloro che conosciamo o conosceremo. Forse. In futuro. Se non verrà modificato.
Ma Emma e Josh scoprono anche che il loro futuro ( e l'infelicità che vedono) dipende dal loro io presente; dagli atteggiamenti, dalle chiusure, da errori che troppi ripetuti e mai riconosciuti li trascineranno alla cieca lungo le loro esistenze, se non sapranno guardarsi dentro, e guarirsi. L'unico modo per cambiare il futuro, senza aver bisogno di sbirciarlo.
Premettendo che avrei bastonato Emma una pagina sì e l'altra pure (magari bastonata alle pari e cinghiate alle dispari) per l'egoismo, l'indifferenza, l'egocentrismo che dimostra a ogni piè sospinto, il romanzo è scorrevole, e mi ha dato molto da pensare: sulla vita che ho fatto, sulle scelte che cambierei (o forse no) , e sulla maledizione della preveggenza: che tu possa cambiare, che tu non possa cambiare quello che verrà, sarà sempre un azzardo: te la senti di giocare?
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Prima del futuro, 28-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Siamo nel 1996, Emma e Josh sono amici e vicini di casa da sempre. Ad un certo punto le cose tra loro cambiano e cominciano ad allontanarsi, finchè un giorno Josh porta ad Emma un cd-rom da usare nel nuovo computer della ragazza. Quando Emma lo inserisce si trova di fronte ad una schermata di un sito sconosciuto chiamato "Facebook". Emma e Josh si rendono conto che questo Facebook è un sito del futuro e grazie ad esso possono scoprire che cosa ne sarà delle loro vite da lì a 15 anni dopo. Questo e le conseguenze che tutto ciò porta con sé, potrà farli riavvicinare o allontanarli per sempre.
Fondamentalmente Emma e Josh hanno un bellissimo rapporto, fatto sì di incomprensioni, malintesi, imbarazzo nel momento in cui capiscono che il loro rapporto sta cambiando, ma c'è anche una profonda conoscenza reciproca, molta complicità, fiducia, confidenza e simpatiche prese in giro. Tutto ciò nel romanzo è reso benissimo.
Josh è un ragazzo carinissimo, un classico "bravo ragazzo", con i suoi pregi ed i suoi difetti, è un personaggio positivo, io mi ci sono affezionata subito, mi fa tenerezza.
Invece Emma sembra abbastanza superficiale, infantile, egoista e gelosa. Ha spesso comportamenti ed atteggiamenti che infastidiscono ed innervosiscono, ma riuscirà a ragionare sulle proprie scelte e sui propri comportamenti per modificare se stessa e il futuro, vivendo il presente.
Bella anche la storia dei migliori amici di Emma e Josh, Kellan e Tyson. I due hanno un rapporto abbastanza particolare e molto molto carino. Inoltre sono anche piacevoli e simpatici come personaggi presi singolarmente, pur essendo personaggi secondari.
Il romanzo mi ha coinvolta molto e non vedevo l'ora di scoprire cosa sarebbe cambiato andando avanti con la lettura. Stato interessantissimo vedere come possano reagire due ragazzi del 1996 di fronte a qualcosa a loro così sconosciuto come Facebook, vedere le conseguenze delle loro azioni non solo sulle proprie vite, ma anche su quelle degli altri a loro vicini ed anche lontani. Il fatto che i ragazzi siano alle prese con termini e nomi che definiscono cose che ai loro tempi non erano ancora state create o inventate, crea anche delle situazioni divertenti.
A me piacciono particolarmente le storie dove ci sono intrecci e sconvolgimenti temporali, direi che nella maggior parte dei miei libri preferiti ci sono queste situazioni, quindi anche per questo motivo ho apprezzato tantissimo "Prima del futuro".
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Ultimi prodotti visti