€ 22.80€ 24.00
    Risparmi: € 1.20 (5%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Quantità:

Disponibile in altre edizioni:

Pornografia
Pornografia(2005 - brossura)
€ 7.60 € 8.00
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Pornografia

Pornografia

di Witold Gombrowicz


  • Editore: Il Saggiatore
  • Collana: La cultura
  • Traduttore: Verdiani V.
  • Data di Pubblicazione: dicembre 2018
  • EAN: 9788842824558
  • ISBN: 8842824550
  • Pagine: 202
  • Formato: rilegato
Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

In una Polonia bianca di spavento e calce pullulano le divise nere dei nazisti. La nazione è entrata nella sua lunga notte ed emana odore di zolfo, di polvere da sparo sollevata dai venti. Nel villaggio di Brzusztowa, in un'elegante villetta, una coppia di signori di mezza età - Federico e Witold - conosce due giovani ragazzi e decide di porsi un eccitante, torbido obiettivo: manovrarli diabolicamente fino a farli innamorare. E una volta raggiunto il primo traguardo, tentare in tutti i modi di penetrare nell'intimità della nuova coppia, coinvolgendola nel più libertino e assoluto dei rituali umani: l'omicidio. Elogio della gioventù, della sua pallida incompiutezza e dell'incantesimo erotico che ammalia e stordisce l'illusione di ogni maturità, "Pornografia" di Witold Gombrowicz è considerata l'opera più scandalosa della letteratura polacca e una delle più perturbanti del Novecento; è, nelle parole di Francesco Cataluccio, il romanzo «dell'ossessione e della tragedia del guardare», perché «ha oscenamente a che fare con lo sguardo». Come nelle storie di Cosmo e Ferdydurke, ciò che origina il gioco vizioso dei protagonisti è la noia, il grigiore di una realtà monocroma che deve essere sovvertita, complicata, anche a costo di reinventarla, di scovare trame e indizi laddove non sussistono, e di seguirli fino alla porta che sigilla la grande stanza dell'ignoto. Un mondo, quello edificato da Gombrowicz, infantile e capriccioso, continuamente infittito di macchinosi intrighi, riti improvvisati e castelli irraggiungibili costruiti su montagne d'aria. Eppure, come sempre accade nelle pagine del grande autore polacco, in quello che lui stesso definisce un «romanzo sensualmente metafisico» l'invenzione si rivela infinitamente più lucida e credibile di ogni supposta realtà. Postfazione di Francesco M. Cataluccio.

I libri più venduti di Witold Gombrowicz

Tutti i libri di Witold Gombrowicz

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Pornografia e condividi la tua opinione con altri utenti.


Voto medio del prodotto:  3 (3 di 5 su 4 recensioni)

4 Pornografia, 05-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Ambientato in Polonia durante la seconda guerra mondiale, è la storia di due anziani burattinai, assetati di giovinezza, scorgono in due ragazzi le marionette perfette per mettere in scena una storia d'amore bella, appassionata e sublime. Ma i due giovani sembrano riluttanti... Intanto, nella Polonia invasa dai nazisti, qualcuno ha tradito il movimento di resistenza e va eliminato... E la storia d'amore potrebbe tingersi di rosso sangue. Romanzo folgorante sull'erotismo in tutte le sue sfaccettature, e sull'inattraversabile golfo che separa gioventù e maturità.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Pornografia, 09-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un pugno nello stomaco fa meno male.
E' la storia di due tizi, che definire "amici" sarebbe già troppo, che vanno in campagna ad annoiarsi; presi da una sorta di frenesia pornografica, appunto (non tanto in senso sessuale, quanto in senso morale), fanno di tutto per buttare due ragazzi l'uno nelle braccia dell'altra, spingendoli persino al delitto (essere coinvolti con questi due giovani in un atto turpe, secondo loro, li renderebbe partecipi del loro mondo). La storia è tutta qui, ed è definita sin dalle prime pagine (quindi non vi svelo nulla): ciò che è terribile è la pressione maniacale, il voyeurismo, il desiderio malato, da parte di due vecchi, di appropriarsi della bellezza della gioventù, percepita come l'unico bene che valga la pena di possedere. In questo senso, non riesco a fare a meno di associare questo libro agli ideali del nazionalsocialismo, che sono stati in grossa parte questo: esaltazione della giovinezza come unico valore assoluto, rifiuto di fragilità, vecchiaia, debolezza e malattia. Lascia un grande amaro in bocca.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1Pornografia, 08-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
L'ossessione senile di due signori nullafacenti, indirizzata verso due adolescenti con tutt'altri pensieri rispetto a quelli che i due attempati hanno nei loro confronti. Come se non bastasse, un romanzo ottocentesco, anche se scritto qualche anno fa: con pruriti che avrebbero fatto la felicità del primo Freud. Noioso, datatissimo e deprimente. Forse non diventerò fan di Gombrowitz...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Pornografia, 05-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Due anziani burattinai, assetati di giovinezza, scorgono in due ragazzi le marionette perfette per mettere in scena una storia d'amore bella, appassionata e sublime. Ma i due giovani sembrano riluttanti... Intanto, nella Polonia invasa dai nazisti, qualcuno ha tradito il movimento di resistenza e va eliminato.... e la storia d'amore potrebbe tingersi di rosso sangue. Romanzo folgorante sull'erotismo in tutte le sue sfaccettature, e sull'inattraversabile golfo che separa gioventù e maturità.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Prodotti correlati

Gli altri utenti hanno acquistato anche...

Ultimi prodotti visti