€ 12.90€ 14.50
    Risparmi: € 1.60 (11%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Populismo. La fine della destra e della sinistra

Populismo. La fine della destra e della sinistra

di Alain de Benoist


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

La Brexit in Inghilterra, l'elezione di Donald Trump negli Stati Uniti, il crollo del consenso ai partiti storici in Francia nonché la vocazione maggioritaria di movimenti politici non istituzionali in Italia, in Spagna e in altri Paesi occidentali, dimostrano la centralità del fenomeno populista nel nostro presente. Ma che cos'è esattamente il "populismo"? Un sintomo della crisi generale del principio di rappresentanza e legittimità delle istituzioni? Un'ideologia? Una mentalità e uno stile politico? Oppure è fondamentalmente la manifestazione di una richiesta di democrazia, di fronte a governi tecnocratici che pretendono paradossalmente di "governare senza il popolo"? A tali domande risponde quest'opera di Alain de Benoist, che parte dall'attualità più immediata per individuare le poste in gioco politiche, sociologiche e filosofiche di un dibattito fondamentale per comprendere il passaggio epocale cui stiamo assistendo.

Tutti i libri di Alain de Benoist

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Populismo. La fine della destra e della sinistra acquistano anche La fine della sovranità. La dittatura del denaro che toglie il potere ai popoli di Alain de Benoist € 8.72
Populismo. La fine della destra e della sinistra
aggiungi
La fine della sovranità. La dittatura del denaro che toglie il potere ai popoli
aggiungi
€ 21.62

Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 1 recensione)

4Un De Benoist impegnativo., 02-12-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Alain de Benoist, una delle poche teste pensanti in un periodo di omologazione culturale, compie un'analisi di straordinaria lucidità sul fenomeno del cosiddetto "populismo", anche se l'autentica protagonista del saggio è adombrata dal sottotitolo, ed è l'evidente esaurirsi delle due categorie storiche della "destra" e della "sinistra".
Per quanto scritto in modo chiaro e alla portata anche del lettore meno aduso a questo genere di saggi, la recente opera dell'autore francese richiede comunque un certo impegno di lettura, per la densità degli argomenti trattati.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Ultimi prodotti visti