€ 8.80€ 22.00
    Risparmi: € 13.20 (60%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

Perché agli italiani piace parlare del cibo. Un itinerario tra storia, cultura e costume
€ 35.00 € 29.75
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Perché agli italiani piace parlare del cibo. Un itinerario tra storia, cultura e costume

Perché agli italiani piace parlare del cibo. Un itinerario tra storia, cultura e costume

di Elena Kostioukovitch


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Sperling & Kupfer
  • Collana: Dolcevita
  • Data di Pubblicazione: novembre 2006
  • EAN: 9788820041663
  • ISBN: 8820041669
  • Pagine: XXIII-532

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Remainders -60%

Descrizione del libro

Un'abitudine tutta italiana che stupisce e affascina gli stranieri è quella di parlare di cibo e buona tavola. In qualsiasi ambiente e con qualsiasi compagnia, basta nominare un piatto e subito c'è chi ricorda pranzi passati, chi elenca come in un rituale magico gli ingredienti di una ricetta, chi cita un formaggio come se ancora ne assaporasse l'aroma. E non mancano i riferimenti alla storia e alla cultura nazionali, spesso intriganti. Per esempio, perché nel Ventennio il regime tentò di abolire la pastasciutta? E che cosa c'entra la cicoria con la lotta di classe? Inoltre, è curioso come chi spiega una preparazione tipica rimandi con mille suggestioni al proprio territorio d'origine o d'affezione, e che preferire il panettone al pandoro non sia solo questione di gusto personale. Di cibo sono poi pregni il linguaggio (rendere pan per focaccia, divorare un libro...) e l'immaginario collettivo, cosicché ogni affermazione nasconde abissi di senso. Ma perché tutto questo? Perché mangiare dà gioia tanto quanto gustare il sapore delle parole, perché il codice culinario avvicina e appassiona, perché così si può resistere all'influenza omologatrice del fast food e del consumismo. Un volume insieme documentato e stuzzicante, originalissimo per l'acutezza dello sguardo che osserva e scopre l'anima dei diversi modi di essere italiano.