€ 23.75€ 25.00
    Risparmi: € 1.25 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Paranoia. La follia che fa la storia

Paranoia. La follia che fa la storia

di Luigi Zoja

18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

Quali sono i sintomi della paranoia ed è vero che deriva da una freddezza emotiva subita da piccoli? Lo psicoanalista Luigi Zoja con Paranoia. La follia che fa la storia ci suggerisce il cammino affettivo di questa forma di psicopatia e come essa abbia addirittura cambiato la storia e le vite di tutti noi. Chi soffre di paranoia è spesso distante dalla realtà, vivendo in un ambiente, assolutamente proprio e individuale, in cui tutto è rigido e asettico e in cui, soprattutto, le colpe di ogni cosa sono da attribuire agli altri. Zoja spiega che spesso il malato di questa forma psichica perde gradualmente la misura della realtà sostituendola a un Dio proprio e interiore, costituito da veri e propri dogmi. Non è un caso infatti che Hitler o Stalin fossero dei paranoici che son riusciti a risvegliare negli altri esseri umani che li circondavano paranoie e paure vere e proprie. Chi è affetto da questa forma mentale è infatti spesso un leader, qualcuno che riesce a convincere gli altri a seguire le proprie rigidissime regole e li convince che tutti i mali del mondo non derivano da noi, ma dagli altri. Nell’altro si nasconde il male, che può essere un ebreo, un comunista, un fascista, qualcuno che è diverso e che per questo scardina i dogmi assoluti e rigidi che lo psicopatico si costruisce. Le paranoie individuali s’incontrano così con le paranoie di massa, riuscendo persino a cambiare il corso della storia. E’ l’irrazionalità che conduce alla violenza e all’intolleranza e in questo clima di sovraemozione la paranoia sguazza, crescendo e germogliando. Il contagio sociale di questa forma di psicopatia ha così costellato la nostra storia fino alle recentissime guerre preventive delle nostre democrazie, a partire dai pogrom, dallo sterminio degli armeni o dall’Olocausto. In Paranoia. La follia che fa la storia è la congiuntura economica e sociale sfavorevole che contribuisce a far sviluppare questo contagio psichico e a diffonderlo velocemente a macchia d’olio.