€ 7.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Nel paese dei ciechi

Nel paese dei ciechi

di Herbert G. Wells


  • Editore: Adelphi
  • Collana: Biblioteca minima
  • Traduttore: Salvatorelli F.
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2008
  • EAN: 9788845923326
  • ISBN: 8845923320
  • Pagine: 60
  • Formato: brossura
Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Sperduto nelle Aride, Nunez viene accolto da una comunità i cui membri sono tutti ciechi. Confuso dalla vita laboriosa e dai sensi fìnissimi dei suoi ospiti, dovrà destreggiarsi fra il proprio senso di superiorità e la loro remota saggezza: anche perché i ciechi si sono prefìssi di guarirlo a tutti i costi dalla sua inspiegabile, perversa ossessione per la vista. Con una nota di Sandro Modeo.

Tutti i libri di Herbert G. Wells

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 2 recensioni)

5Narrazione davvero profonda, 09-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Davvero un bel racconto, pieno di significato e, a tratti, di terrore puro. Diverse sono le interpretazioni che se ne possono dare: antropologiche, politiche, culturali. In ogni caso l'effetto è quello di farci riflettere sul relativismo culturale, sui concetti di civiltà e di barbarie, sulla presunta superiorità della società civile rispetto alla sostenuta arretratezza culturale di chi vive nella "barbarie" di un mondo arcaico ed incivile. Bellissima la prosa, le fulminanti descrizioni della bellezza del mondo, delle montagne, della luce, dei colori che sono lì, irrinunciabili, bellissima anche la resa della sensibilità altra dei ciechi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Nel paese dei ciechi, 11-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Ci sono racconti che ti dicono la cosa giusta al momento giusto. Mi è successo con questo e forse l'amica che me lo ha regalato lo sapeva: un paese di ciechi non solo non può comprendere un uomo che "vede" ma tenderà a sottometterlo, a disprezzarne la cultura e l'esperienza, a emarginarlo, a deriderlo. Danno da riflettere il finale e le considerazioni della postfazione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO