€ 15.36€ 16.00
    Risparmi: € 0.64 (4%)
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Organizzazione e funzioni degli europartiti. Il caso di Sinistra Europea

Organizzazione e funzioni degli europartiti. Il caso di Sinistra Europea

di Enrico Calossi


Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
  • Editore: Plus
  • Collana: Scienza politica
  • Data di Pubblicazione: gennaio 2011
  • EAN: 9788884927736
  • ISBN: 8884927730
  • Pagine: 259
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

I partiti politici sono stati attori importanti del processo di integrazione europea. Sin dai primi anni della Comunità Europea i partiti nazionali hanno cercato di coordinare le loro attività in strutture sovranazionali sempre sempre più complesse. dopo circa quarant’anni caratterizzati dallo sviluppo dei gruppi parlamentari, all’interno del parlamento Europeo, e dalle federazioni sovranazionali, al di fuori del PE, nel 2003 i nuovi regolamenti dell’Unione Europea hanno facilitato (e finanziato) la nascita di veri e propri Partiti Politici a livello Europeo. Questa ricerca si pone l’obiettivo di ricostruire lo sviluppo di questi partiti, indagandone le criticità organizzative, le funzioni svolte e i rapporti con i gruppi parlamentari del PE. Fra i vari partiti a livello europeo (PLE) la ricerca si concentra sul caso del Partito della Sinistra Europea. Questo Europartito, nonostante le aspirazioni, riesce a raccogliere solo una parte dei partiti nazionali che fanno riferimento alla sinistra alternativa. Ciò dimostra lo scarso sviluppo e la scarsa omogeneità di questa famiglia politica rispetto a popolari, socialisti, liberali e verdi. Il volume, oltre a sottolineare come la motivazione centrale di questo ritardo risieda nelle differenti posizioni che i partiti nazionali hanno messo sul processo di integrazione europea e sul passato dell’esperienza sovietica, prova infine a preannunciare i possibili sviluppi dell’intera sinistra alternativa in Europa.