€ 10.45€ 11.00
    Risparmi: € 0.55 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibilità immediata solo 3 pz.
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Opinioni di un clown

Opinioni di un clown

di Heinrich Böll


  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar moderni
  • Edizione: 3
  • Traduttore: Pandolfi A.
  • Data di Pubblicazione: agosto 2016
  • EAN: 9788804670834
  • ISBN: 8804670835
  • Pagine: 252
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Trama del libro

Con pantomime teatrali, con telefonate e incontri, un clown lancia accuse feroci all'opulenta società della Germania occidentale, che sembra aver smarrito ogni valore. Un libro del '63, che suscitò polemiche e dibattiti.

Tutti i libri di Heinrich Böll

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Opinioni di un clown acquistano anche L' istruttoria. Oratorio in undici canti di Peter Weiss € 14.72
Opinioni di un clown
aggiungi
L' istruttoria. Oratorio in undici canti
aggiungi
€ 25.17

Voto medio del prodotto:  4 (4.4 di 5 su 20 recensioni)

5Impetuoso, magnifico, 16-08-2014, ritenuta utile da 42 utenti su 50
di - leggi tutte le sue recensioni
Si può appartenere alla buona borghesia tedesca e aver scelto di fare il clown? Sì, e la motivazione è insita in una polemica verso quella famiglia che collaborò col nazismo. Ma cosa succede se, poi, la donna cui il clown ha dedicato la vita si sposa con un altro? Cosa succede se il fratello minore si fa prete cattolico, accantonando generazioni di protestantesimo? Ebbene: se tutto ciò accade, si finisce come il protagonista di questo monologo torrenziale, di cui però non voglio anticipare nulla.
Un libro che si legge d'un fiato, che intenerisce, che irrita, che commuove. Uno scavo che non esita di fronte ad alcuna miseria umana. Un implacabile atto d'accusa verso una società bigotta, disposta a soprassedere anche sul passato più imbarazzante. E infine un'autocritica da parte di chi, pur con tutte le ragioni, ha finito col perdere tutto. Non sarà un romanzo ottimistico, ma è sicuramente una lettura indispensabile.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2Ennesima delusione, 27-04-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Altra lettura che non è stata all'altezza delle aspettative e soprattutto delle recensioni che si leggono in giro per internet.
Io mi sono annoiato per gran parte delle 300 pagine. Il protagonista non fa altro che piangere e lagnarsi della perdita subita. Non fa altro che chiedere in prestito soldi e denigrare la Chiesa.
Non capisco come abbia fatto ad assurgere a capolavoro della letteratura.
Bocciato
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Opinioni di un clown, 20-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro molto malinconico, con un personaggio triste e sconfitto, che odia tutto e tutti, ma per cui alla fine si parteggia. Ci sono lunghi pezzi un po' lenti che rischiano di annoiare. La storia non è niente di eccezionale, però si va avanti perchè lo stile narrativo intriga e le riflessioni sono profonde, mettono in luce aspetti della società contemporanea che non si possono non condividere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Un grande protagonista, 16-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
E' un libro che compare spesso nelle classifiche dei libri importanti, per un certo periodo è stato un libro di culto per le giovani generazioni. Credo che il motivo risieda nel fatto che il protagonista è un autentico anticonformista. La trama non è affatto prevedibile, i personaggi sono profondi (a dire il vero non tutti sono elaborati bene come il protagonista). Altro grandissimo pregio del libro è il gusto del dettaglio, ci sono piccoli elementi che rimangono impressi anche a distanza di anni dalla lettura (il gioco "non ti arrabbiare", le mani che si scaldano nel cavo delle ascelle o l'appartamento con tutti i dettagli in color ruggine). E' un libro bello e amaro. Leggetelo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Opinioni di un clown, 10-01-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Poche ore che condensano nella loro narrazione un'intera vita, tra alti e bassi, successi e disfatte. Il clown protagonista, solo e in solitudine, ripensa infatti al suo passato e al suo presente, alla sua famiglia, alla sua città, agli amici e alla donna che ama e che lo ha abbandonato. Un duro attacco ai moralismi della religione e ai suoi controsensi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Opinioni di un clown (20)


Prodotti correlati

Gli altri utenti hanno acquistato anche...

Ultimi prodotti visti