€ 7.12€ 7.50
    Risparmi: € 0.38 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 3/4 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

Ognuno potrebbe
Ognuno potrebbe(2015 - brossura)
€ 13.30 € 14.00
Disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come

Ognuno potrebbe

di Michele Serra

18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Trama del libro

Perché la parola "io" è diventata un'ossessione? Perché fare spettacolo di ogni istante del proprio vivacchiare? Giulio non lo sopporta, e soprattutto non lo capisce. Si sente fuori posto e fuori tempo. Ma di questa sua estraneità non si compiace: sospetta di essere un "rompiballe stabile", come lo definisce la fidanzata Agnese. In un'imprecisata pianura che fu industriale e non è quasi più niente, Giulio si aggira in attesa che qualcosa accada. Per esempio che qualcuno gli spieghi a cosa servono, se non a perdersi meglio, le rotonde stradali; o che qualcuno compri il capannone di suo padre, che fu un grande ebanista. Una bottega un tempo florida e adesso silenziosa e immobile, come un grande orologio fermo. Scritto quasi solo al presente, come se passato e futuro fossero temporaneamente sospesi, "Ognuno potrebbe" è il rimuginare sconsolato e comico di un vero e proprio eroe dell'insofferenza. Un viaggio senza partenza e senza arrivo che tocca molte delle stazioni di una società in piena crisi. Nella quale la morte del lavoro e della sua potenza materiale ha lasciato una voragine che il narcisismo digitale non basta a riempire.

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Ognuno potrebbe e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3 (3 di 5 su 1 recensione)

3Come essere fuori luogo in un non luogo, 04-06-2016
di - leggi tutte le sue recensioni
Giulio Maria ha 36 anni, ma potrebbe averne di meno, o forse di più. Giulio Maria non è la rappresentazione di una generazione, ne è la negazione; è l’essere spaesato in luoghi e situazioni che si realizzano al di fuori di lui e che lui riconosce sicuramente migliori o peggiori di lui, mai uguali, e in cui mai si riconosce. Giulio Maria è l’uomo del 6-, il voto di chi potrebbe, ma preferisce rimanere incompiuto se la compiutezza è la massa di chi lo circonda. In realtà un po’ incompiuta lo è anche l’opera di Serra, e non del tutto credibile come “manifesto generazionale”: nel 36enne protagonista si intravede spesso il 60enne autore e gli spunti sono appunto meno vivaci del solito.
Ritieni utile questa recensione? SI NO