€ 18.05€ 19.00
    Risparmi: € 0.95 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
L' obsoleta mentalità di mercato. Scritti 1922-1957

L' obsoleta mentalità di mercato. Scritti 1922-1957

di Karl Polanyi


  • Editore: Asterios
  • Collana: In folio. Asterios
  • A cura di: M. Cangiani
  • Data di Pubblicazione: settembre 2019
  • EAN: 9788893131292
  • ISBN: 8893131293
  • Pagine: 330
  • Formato: brossura
18AppCarta docenteQuesto articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

L'interesse per Karl Polanyi continua ad aumentare nell'epoca del neoliberismo globale. Oltre mezzo secolo dopo la sua morte e tre quarti di secolo dopo la pubblicazione della sua opera più famosa, "La grande trasformazione", Polanyi può aiutarci a conoscere e ad affrontare problemi attuali. Egli spiega la genesi, la particolare natura e la storia della nostra società, tenendo a precisare, all'inizio di quell'opera, che egli parla del passato per l'urgenza di pensare al futuro. Se le sue analisi restano oggetto di interpretazioni diverse e controverse non è solo per la loro profondità, ma anche per la sensibilità politica di cui sono intrise, e che sollecitano nel lettore. Resta urgente l'interrogativo da lui posto in un articolo del 1947: riusciremo ad adattare creativamente l'economia "alle esigenze dell'esistenza umana"? Questo volume, che comprende tale articolo e da esso prende il titolo, intende contribuire alla discussione su Polanyi - ma non solo - presentando suoi scritti dal 1922 al 1957, alcuni noti ma difficilmente reperibili, altri mai pubblicati o mai tradotti.

Tutti i libri di Karl Polanyi

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano L' obsoleta mentalità di mercato. Scritti 1922-1957 acquistano anche La risoluzione per mutuo consenso di Filippo Patti € 18.00
L' obsoleta mentalità di mercato. Scritti 1922-1957
aggiungi
La risoluzione per mutuo consenso
aggiungi
€ 36.05


Ultimi prodotti visti