€ 57.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Il nuovo promotore finanziario. Programma completo per la prova d'esame. Con software di simulazione

Il nuovo promotore finanziario. Programma completo per la prova d'esame. Con software di simulazione

di A. Battagli (a cura di)


Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Edizioni Giuridiche Simone
  • Collana: Saranno promotori
  • Edizione: 13
  • A cura di: A. Battagli
  • Data di Pubblicazione: marzo 2015
  • EAN: 9788891406231
  • ISBN: 8891406236
  • Pagine: 975
  • Formato: prodotto in più parti di diverso formato

Descrizione del libro

Nell’era dei tassi sotto zero l’industria del risparmio gestito detta i tempi e i ritmi per raccogliere la fiducia dei risparmiatori. Il 2014 si chiude con un saldo a nove zeri per le reti più importanti sotto l’egida di una riscoperta promozione finanziaria. Un risultato che ha raggiunto livelli straordinari; a testimoniarlo i quasi 129 miliardi di euro che lo scorso anno sono stati convogliati verso l’industria del risparmio gestito con un bilancio fortemente positivo per le reti di promotori finanziari, che hanno registrato una raccolta netta complessiva pari a 23,6 miliardi di euro (dato Assoreti), valore in crescita del 42,4% rispetto all’anno precedente (16,6 miliardi nel 2013).
Attraversiamo un periodo di cambio epocale dove i bond, un tempo considerati rendimenti senza rischi, sono oggi rischi senza rendimento (Warren Baffett), dove i «pasti gratis» del settore obbligazionario sono stati demoliti da mercati poco rispettosi delle tradizioni più arcaiche legate al risk free, di cui si sono celebrati ormai i funerali.
Il risultato? La riscoperta della consulenza finanziaria cucita sulle necessità e le prospettive dei risparmiatori senza sconti e tabù. L’attenzione, in assenza di appetibili rendimenti prima legati alla liquidità (nel 2007 retribuita fino al 4%) e a titoli di Stato, si è progressivamente spostata su strumenti diversificati, flessibili e naturalmente di livello di rischio differenti.
Il fragile sistema bancario, privo di una identità consolidata nel tempo come dimora di depositi e investimenti, necessita di una riforma e di una rivoluzione che lentamente inizia a vedersi verso l’industria del credito, tra l’altro in forte ritardo su una rivoluzione annunciata da tempo.
La consulenza si sta facendo spazio, riqualificando una professione che necessita della giusta attenzione. Vuoi chiamarlo personal financial advisor o familiy office oggi il promotore sa fare di fatto la differenza rispetto all’amorfa e asettica consulenza di sportello. La professione è in forte evoluzione e il futuro della consulenza in Italia si sta spostando verso l’affermazione di un modello a parcella. Un’evoluzione favorita dall’entrata in vigore della Direttiva Mifid 2 che cambierà radicalmente il modo di far consulenza in Italia. La figura del promotore finanziario dovrà affrontare non poche sfide, dalla alta specializzazione nella personalizzazione dei servizi di base al valore aggiunto che occorre fornire per una consulenza altamente qualificata.
Per quanto riguarda la prova valutativa, il 2014 ha rappresentato un anno record sia per numero di iscrizioni all’esame, 5610, con un +19% rispetto all’anno precedente (nel 2013 erano state 4.696) che per numero di candidati idonei, 2070, con un +23% (nel 2013 erano stati 1.689). In pratica la percentuale di promossi all’esame registrata nell’ultimo biennio è salita dal 36% del 2012 al 42% sia del 2013, sia del 2014.
Ebbene, solo un’abilitazione ottenuta superando un esame tanto ostico, frutto di uno studio attento e scrupoloso, può garantire l’acquisizione di quel solido e trasversale background teorico, necessario per svolgere l’attività di promotore in modo professionale e competente.
Sulla scorta di questa esigenza, nasce la tredicesima edizione del manuale del Promotore Finanziario, che tratta approfonditamente tutte le materie oggetto della prova valutativa e pertanto si indirizza, oltre che naturalmente agli aspiranti promotori, anche ai formatori e agli operatori finanziari che vogliano «saperne di più» sul mondo della finanza.
In calce ad ogni capitolo un utile questionario che ricalca le domande proposte in sede d’esame.