€ 9.60€ 10.00
    Risparmi: € 0.40 (4%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

La notte
La notte(1998 - brossura)
€ 10.00
Attualmente non disponibile, ma ordinabile (previsti 15/20 giorni lavorativi)
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
La notte

La notte

di Elie Wiesel


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Giuntina
  • Collana: Schulim Vogelmann
  • Edizione: 21
  • Traduttore: Vogelmann D.
  • Data di Pubblicazione: aprile 1995
  • EAN: 9788885943117
  • ISBN: 888594311X
  • Pagine: 112
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Ciò che affermo è che questa testimonianza, che viene dopo tante altre e che descrive un abominio del quale potremmo credere che nulla ci è ormai sconosciuto, è tuttavia differente, singolare, unica. (...) Il ragazzo che ci racconta qui la sua storia era un eletto di Dio. Non viveva dal risveglio della sua coscienza che per Dio, nutrito di Talmud, desideroso di essere iniziato alla Cabala, consacrato all'Eterno. Abbiamo mai pensato a questa conseguenza di un orrore meno visibile, meno impressionante di altri abomini, ma tuttavia la peggiore di tutte per noi che possediamo la fede: la morte di Dio in quell'anima di bambino che scopre tutto a un tratto il male assoluto? (dalla Prefazione di F. Mauriac)

I libri più venduti di Elie Wiesel

Tutti i libri di Elie Wiesel

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano La notte acquistano anche Una questione privata di Beppe Fenoglio € 10.20
La notte
aggiungi
Una questione privata
aggiungi
€ 19.80

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su La notte e condividi la tua opinione con altri utenti.


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.9 di 5 su 10 recensioni)

5Toccante, 03-04-2018, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Tratta il dramma della Shoah. Narra le vicende di un giovane ragazzo ebreo deportato insieme alla famiglia, la tremenda e spietata gara di sopravvivenza quotidiana nel campo di concentramento e le dure prove a cui viene continuamente sottoposto il rapporto tra padre e figlio in un simile contesto, fino alla liberazione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5La notte., 15-07-2011, ritenuta utile da 4 utenti su 5
di - leggi tutte le sue recensioni
E' solo un pazzo lo straccione che ha visto cosa ne fanno i tedeschi degli ebrei, ha perso il senno, nessuno gli crede. Ma le SS arrivano ed esporpriano e poi la deportazione nel ghetto, ultima notte nella propria casa. Liquidazione del ghetto e ancora l'ultima notte inquieta nella nuova provvisoria casa. E' pazza la donna stremata dal lungo viaggio sul treno piombato che di notte vede roghi ed incendi. Il treno si ferma, e' notte, ultima notte sul treno, si scende, i roghi dei camini, la donna aveva ragione. Quella notte inghiottisce persone, per altre invece il campo di lavoro. E poi si deve evacuare il campo, e ancora un'ultima notte in Auschwitz. E sono ancora le notti che si portavo via uomini tra neve, freddo, fame, botte. Ecco il nuovo campo, ed e' ancora la notte che si porta via mio padre, ma io sono solo uno stomanco che grida fame, nessuna lacrima, nessuna tomba, nessuna preghiera.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Mai dimenticheremo la sua notte, 24-04-2011, ritenuta utile da 4 utenti su 4
di - leggi tutte le sue recensioni
Uno dei più strazianti libri-memoria sull'esperienza dei campi di concentramento; uno dei più intensi libri dello scrittore premio Nobel per la pace 1986.
E uno di quei libri che non possono mancare nella propria vita, perchè non sono letture, sono esperienze emotive assolutamente coinvolgenti, che non faranno mai più dimenticae la notte di Auschwitz.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Ma Dio dov'era?, 21-04-2011, ritenuta utile da 2 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
La dedizione a Dio di un ragazzo ebreo, studente del Talmud, viene messa a dura a prova dall'esperienza del campo di sterminio. Si salverà, dopo una serie infinita di orrori, visti e sperimentati sulla propria pelle, orrori che ritroviamo in tante altre testimonianze simili. La prima notte al campo, madre di una Notte infinita in cui ogni luce di speranza sembra non esistere più. Da leggere, per renderci conto ancora una volta che l'inimmaginabile è davvero esistito.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5La notte, 12-04-2011, ritenuta utile da 2 utenti su 6
di - leggi tutte le sue recensioni
E' un libro per ragazzi, ma si legge volentieri anche da adulti.
E' un racconto autobiografico di un ebreo da collocare nel 1942; si tratta dell'adolescente Eliezer.
I genitori hanno un negozio mentre Elie studia la religione ebraica, con particolare interesse verso la Cabala, aspetto dell'ebraismo al quale lo introduce Moshè lo Shammàsh.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su La notte (10)


Gli altri utenti hanno acquistato anche...

Ultimi prodotti visti