€ 13.16€ 14.00
    Risparmi: € 0.84 (6%)
Normalmente disponibile in 4/5 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
La notte del drive-in

La notte del drive-in

di Joe R. Lansdale


Normalmente disponibile in 4/5 giorni lavorativi
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Einaudi. Stile libero. Noir
  • Traduttori: Curtoni V., Zinoni D.
  • Data di Pubblicazione: aprile 2004
  • EAN: 9788806170028
  • ISBN: 8806170023
  • Pagine: 342
  • Formato: brossura
  • Ean altre edizioni: 9788806148706

Trama del libro

Dove sono le stelle? Perché chi si avvicina ai confini del drive-in muore orribilmente? E chi può avere interesse a tenere in ostaggio una folla istupidita, imbarbarita, inferocita, costretta oltretutto a vedere ininterrottamente "La notte dei morti viventi"? E la paura dilaga, anche al di qua degli schermi giganti su cui scorrono le immagini. Mentre in un primo momento a coloro che tentavano la fuga dal drive-in era riservata una fine orrenda, ora le cose sembrano andare diversamente: pare ci sia qualche temerario che possa varcare la soglia impenetrabile oltre la quale si vede solo il buio assoluto...

I libri più venduti di Joe R. Lansdale

Tutti i libri di Joe R. Lansdale

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano La notte del drive-in acquistano anche Dizionario delle parole russe che s'incontrano in italiano di Giorgio M. Nicolai € 28.80
La notte del drive-in
aggiungi
Dizionario delle parole russe che s'incontrano in italiano
aggiungi
€ 41.96

Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 4 recensioni)

5L'Orbit deve morire, 21-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
La notte del drive in è probabilmente il vertice creativo di Lansdale: visionario, assurdo, ironico, terrorizzante. Il Re del Popcorn da solo vale il prezzo del biglietto, in 150 pagine è racchiuso un capolavoro che farà felici sia i fan di Champion Joe sia chi non lo conosce nemmeno, questo fenomale scrittore texano. Il seguito non è all'altezza del primo, ma si attesta comunque su ottimi livelli.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Drive in da paura, 25-03-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
B-movies, violenza gratuita, cultura pop, cibo spazzatura e chili di ironia. Joe Lansdale allestisce il suo assurdo Drive In e lo popola di personaggi che da mediocri sfigati si trasformano in irresistibili anti-eroi. Un mix di fantascienza, horror e umorismo che mi ha assolutamente conquistata. Il libro comprende anche il secondo capitolo della trilogia, "Drive In 2".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2Mah..., 24-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
L'inizio di questo romanzo inusuale e sopra le righe, promette bene: gli spettatori di un drive-in scoprono che il mondo al di fuori non esiste più e che sono costretti a vivere in un'universo di cinema di serie B, di coca-cola e pop-corn e di buio.
Man mano che la narrazione prosegue però, la trama si fa sempre più assurda e "gratuita", rendendo ancora più scontata la sottostante critica alla società americana moderna.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4non si dimentica..., 22-07-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Grande Lansdale nella sua trilogia tra horror e splatter. Ancora una volta dà prova della sua ribollente creatività e della sua ottima scrittura, ironica e pungente. Sembrerà forse dissacrante, ma non posso che considerare questo libro una versione spatter (ma non per questo meno acuta e intelligente) di "Cecità" di Saramago. Anzi, mi spingo oltre: questo libro ha quello che manca a Saramago: l'autoironia!!che non è cosa da poco. Lansdale è magico nella capacità di trasmettere al lettore le sensazioni di paura, folle entrusiasmo, bramosia di vita e avventura che tutti noi abbiamo provato da piccoli, quando tutto era nuovo e non c'era ancora la stanchezza di vivere. Anche in questo libro i protagonisti sono ragazzi, e questa aria fresca, libera, vogliosa di avventure si respira ancora, almeno all'inizio del racconto. Ma qui si dà libero sfogo all'altra faccia della medaglia, ovvero alla descrizione della degradazione, che è certo iperbolica, e tuttavia inquietante. Unica nota di demerito, una certa verbosità di Papalong verso la fine della storia, decisamente troppo didascalica.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Altri utenti hanno acquistato anche

Ultimi prodotti visti