€ 16.53
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Non ti muovere
Non ti muovere(2016 - brossura)
€ 13.50 € 11.47
Disponibilità immediata
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Non ti muovere

Non ti muovere

di Margaret Mazzantini


Prodotto momentaneamente non disponibile
Una giornata di pioggia e di uccelli che sporcano le strade, una ragazza di quindici anni che scivola e cade dal motorino. Una corsa in ambulanza verso l'ospedale. Lo stesso dove il padre lavora come chirurgo. È lui che racconta l'accerchiamento terribile e minuzioso del destino. Il padre in attesa, immobile nella sua casacca verde, in un salotto attiguo alla sala operatoria. E in questa attesa, gelata dal terrore di un evento estremo, quest'uomo, che da anni sembra essersi accomodato nella sua quieta esistenza di stimato professionista, di tiepido marito di una brillante giornalista, di padre distratto di un'adolescente come tante, è di colpo messo a nudo, scorticato, costretto a raccontarsi una verità straniata e violenta. Parla a sua figlia Angela, parla a se stesso. Rivela un segreto doloroso, che sembrava sbiadito dal tempo, e che invece torna vivido, lancinante di luoghi, di odori, di oscuri richiami. Con precisione chirurgica Timoteo rivela ora alla figlia gli scompensi della sua vita, del suo cuore, in un viaggio all'indietro nelle stazioni interiori di una passione amorosa che lo ha trascinato lontano dalla propria identità borghese, verso un altro se stesso disarmato e osceno.

Note su Mazzantini Margaret

Margaret Mazzantini è nata a Dublino il 27 ottobre 1961. Entrambi i suoi genitori si dedicano all'arte, suo padre Carlo è scrittore, mentre sua madre, Anne Donnelly, fa la pittrice. Da bambina, assieme ai genitori, Margaret viaggia molto, le principali mete dei suoi spostamenti sono la Spagna, il Marocco e l'Irlanda. Poi la famiglia di Margaret si stabilisce a Tivoli, nei pressi della villa dell'imperatore Adriano. All'inizio degli anni '80 Margaret si diploma presso l'Accademia d'Arte Drammatica Silvio D'Amico di Roma. Nel suo esordio a teatro interpreta Ifigenia, nell'omonima opera di Goethe. Nell'87 sposa il regista Sergio Castellitto, che ha conosciuto sul palcoscenico durante la recita de "Le tre sorelle" di Cechov. I due hanno quattro figli: Anna, Pietro, Maria e Cesare. E' proprio il marito a spingerla verso la scrittura, regalandole un quaderno, su cui Margaret inizia a sperimentare le gioie e le fatiche dello scrivere, ad esplorare il mondo della letteratura , seguendo le orme del padre scrittore. Il suo primo romanzo viene pubblicato nel 1994 e si intitola "Il catino di zinco". Il libro è subito un successo, si impone su pubblico e critica e si aggiudica il Premio Campiello di Venezia. Nel 1999 scrive "Manola" e nel 2001 pubblica "Non ti muovere", con cui vince numerosi premi, tra cui il premio Strega e il premio internazionale Zepter. Dal romanzo, il marito Sergio ne trae un film omonimo, nel 2004. A questo successo seguono "Zorro. Un eremita sul marciapiede" (2002), "Venuto al mondo" (2008), "Nessuno si salva da solo" (2011) e "Mare al mattino" (2011). Vive e lavora a Roma assieme a Sergio Castellitto e ai quattro figli.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Margaret Mazzantini:

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.6 di 5 su 10 recensioni)

4.0Il Primo amore non si scorda mai, 24-02-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Il primo libro di un autore che ci piace difficilmente si dimentica. Io consiglio questo libro a tutte le donne e a tutti coloro che amano la sensibilità. Libro forte e profondo e bello. Consiglio anche il film.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Una botta di vita., 02-02-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che rimarrà sempre nel mio cuore, mi ha catturato, colpito nel midollo, emozionato al punto da strapparmi più di una lacrima. E' vero, forte, intenso, i personaggi reali, soffrono e godono la vita proprio come noi. L'autrice ti rapisce e poi ti porta lì dentro, a casa loro, nel palazzo e nel sobborgo, e ti ritrovi risucchiato in una scarica di emozioni... Alla fine quando ti imbatti nell'ultima pagina non vorresti, ti spiace separarti da tutti loro, ma da lì a poco poi realizzi che questo è un libro che ti rimarrà addosso sempre.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Meraviglioso, 18-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Non ti muovere è un romanzo crudo, delicato e molto profondo. Lo stile della Mazzantini riesce a catturare l'attenzione del lettore, incentrandolo su temi delicati e di difficile comprensione. La trama è realisticamente immaginabile, piena di risvolti significativi e molto puntuali a una descrizione accurata e non impegnativa!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Stupendo, 27-04-2011, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Italia non è una donna bella, eppure Timoteo si innamora perdutamente di lei e ripercorre la sua storia d'amore clandestina in un momento tragico, proprio mentre rischia di perdere la figlia che ha avuto un incidente in motorino.
Una storia d'amore tragica, ma intensissima che lascerà scivolare non poche lacrime.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0senza parole, 03-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro è semplicemente sconvolgente!Assolutamente coinvolgente anche se emozionalmente molto forte!Complimenti alla scrittrice...fantastica!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0emozionante, 15-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Bello come solo pochi libri lo possono essere!E' il racconto struggente di un amore che è stato sacrificato...per una figlia. E' il racconto di un amore impossibile... Ho pianto dalla prima all'ultima pagina! Leggetelo se potete!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Libro eccezionale, 14-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che pagina dopo pagina, parola dopo parola emoziona sempre più, con la tragica storia di Italia e di chi è stato più fortunato di lei.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il mio libro preferito, 22-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Nessun altro libro mi ha dato delle emozioni così forti... "Non ti muovere" è per me in assoluto la storia più bella e struggente che sia mai stata scritta! La Mazzantini è superba nel descrivere la disperazione di innamorato prima e di padre poi del protagonista, che perde la sua amante in modo tragico e deve in seguito confrontarsi col pericolo di perdere anche sua figlia. E' proprio mentre è al capezzale della figlia in coma per un incidente in motorino, che Timoteo ripercorre con la memoria la sua love-story clandestina con Italia, una donna non certo bella ma che lo aveva fatto innamorare profondamente, per poi squarcargli il cuore con la sua morte. La descrizione di questo amore è davvero commovente e la Mazzantini si rivela una delle più brave scrittrici del panorama italiano, e non solo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Non ti muovere, 16-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Mi aspettavo di più. Ho letto Venuto al mondo ed è favoloso ma questo non l'ho digerito tanto, a volto è pesante e troppo melodrammatico.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Viaggio tra emozioni e ricordi, 12-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un viaggio tra passato e presente, ricordi ed emozioni, due realtà, o facce delle stessa medaglia chiamata amore, e vita.
E' così che definirei questo libro.
L'ho letto in momento particolare della mia vita, e forse anche per questo l'ho apprezzato particolarmente.
A tratti un po’ triste ma lo stile della scrittrice lo rende piacevole da leggere.
Il film tratto dal libro è bello, ma la parola scritta fa nascere nel lettore tante di quelle sensazioni che rendono la visione del film un po' riduttiva.
Ritieni utile questa recensione? SI NO