€ 13.30€ 14.00
    Risparmi: € 0.70 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Non c'è niente a Simbari Crichi

Non c'è niente a Simbari Crichi

di Sonia Serazzi

  • Editore: Rubbettino
  • Collana: Velvet
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2020
  • EAN: 9788849861167
  • ISBN: 8849861168
  • Pagine: 174
  • Formato: brossura
Carta docenteAcquistabile la Carta del docente

Trama del libro

Simbari Crichi è un paese immaginato. Un paese di sogni scassati, di stelle spergiure, di treni che non passano più. Metafora del Sud come luogo altro, Simbari Crichi è uno spazio abitato da giovani che non sanno partire, da folli che provano il volo, da spiriti che parlano in dialetto. Suscitati da nomi surreali, i personaggi vagano in cerchio lungo invisibili e angusti confini da cui fuggono per allargare lo sguardo sul mare, solo orizzonte possibile. Una ad una, le voci di Simbari Crichi si levano a dire il medesimo mondo di memorie e credenze incrostate sottopelle, ma a tratti dalle parole aspre luccicano fuori gli squarci ipnotici dei supermercati e dei fotogrammi televisivi, subito sbiaditi dall'urgenza di una realtà troppo nuda per cedere agli inganni. La vita, l'amore e la morte danzano tutto il loro incanto sanguigno negli occhi di uomini e donne che si stringono alle cose intorno e le nominano, semplicemente. A Simbari Crichi la verità prude come una ferita, e agita le viscere assolate fino a farsi storia da raccontare. Così il paese del niente si anima, e ciascuno si scopre in corpo qualcosa da cacci re all'aria. E questo coro di confessioni buffe, di segreti svelati per iscritto, di ricordi liberati in faccia al lettore, traccia la mappa intima di una regione che va da Napoli in giù. Non c'è niente a Simbari Crichi rincorre il fiato beffardo di un Sud che si guarda ristagnare, e la forza indolenzita di gente pronta ogni giorno a scavare tesori in mezzo agli scarti.

Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 1 recensione)

4Non c'è niente a Simbari Crichi, 22-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
L'autrice, nata a Napoli, laureata in filosofia presso l’università di Perugia, vive a San Vito sullo Ionio, una realtà “paesana” calabrese che non si può non riconoscere in molti di quelli che ci vorrebbe spacciare come personaggi immaginari o bozzetti per far sorridere. Tanto realismo e molto di più è la raccolta di racconti, quasi un romanzo corale, fatto di tante voci in una Calabria comunque inedita nel panorama letterario, fermo ancora a Corrado Alvaro e, soprattutto, raccontata con un linguaggio nuovo e pieno di brio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Portrebbero piacerti anche...

Ultimi prodotti visti