€ 11.05€ 13.00
    Risparmi: € 1.95 (15%)
Disponibilità immediata solo 2 pz.
Ordina entro 8 ore e 56 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo giovedì 19 settembre Scopri come
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Nati due volte

Nati due volte

di Giuseppe Pontiggia


Disponibilità immediata solo 2 pz.
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar moderni
  • Edizione: 3
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2016
  • EAN: 9788804672456
  • ISBN: 8804672455
  • Pagine: XV-224
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Che cosa succede in una famiglia quando nasce un figlio handicappato, come si evolvono le paure, le speranze, l'angoscia, le normali esperienze di tutti i giorni. Come reagiscono i familiari, gli amici, i medici, "la gente", e il padre, la madre, il fratello. I bambini disabili, come suggerisce il titolo, nascono due volte: la prima li vede impreparati al mondo, la seconda è una rinascita affidata all'amore e alla intelligenza degli altri. Coloro che nascono con un handicap devono conquistarsi giorno per giorno, più degli altri il proprio diritto alla felicità. Il libro è un romanzo coraggioso e anticonformista che alterna a pagine tese, drammatiche e commoventi altre eccentriche o decisamente comiche.

Tutti i libri di Giuseppe Pontiggia

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Nati due volte acquistano anche Il lettore infinito. Educare alla lettura tra ragioni ed emozioni di Aidan Chambers € 15.36
Nati due volte
aggiungi
Il lettore infinito. Educare alla lettura tra ragioni ed emozioni
aggiungi
€ 26.41

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Nati due volte e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  0 (0 di 5 su 0 recensioni)

3Amaro e ironico, 09-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo romanzo racconta il rapporto di un padre con il figlio disabile. Guidandolo dalla nascita fino all'adolescenza, il padre impara che l'unico modo per affrontare la minorazione del figlio è vivere per essere se stessi, non per essere 'normali' . Il romanzo rinuncia così a qualsiasi tendenza patetica, e nerisulta una riflessione radicale e lucida, a tratti piacevolmnte ironica.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Un libro duro ma vero, 03-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
La nascita e lo sviluppo del bambino dello scrittore nato disabile, schizofrenico.
Uno sguardo cinico, crudele sulla vita al fianco di un disabile. I frequenti tentativi di tentare di comprendere il suo pensiero, o anche soltanto di parlarci. Le lezioni sulla vita imparate proprio da lui, la famiglia intorno con le sue problematiche complesse. Una scrittura ironica, cruda.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Nati due volte, 24-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro permette di evidenziare l'esistenza di una linea comune tra tutti coloro che hanno a che fare con l'Handicap, direttamente o indirettamente: stereotipi, luoghi comuni, frustrazioni, gioie, lotte, rassegnazioni. Il tutto descritto da un grande scrittore, qual è Giuseppe Pontiggia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Per riflettere, 15-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Libro profondo e onesto sulle difficoltà di un padre di fronte alla disabilità di un figlio. Attraverso un linguaggio ricercato e mai banale l'autore ci fa comprendere quale responsabilità ciascuno di noi abbia nella nascita alla vita sociale di ogni persona con difficoltà.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Nati due volte, 10-11-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Il vissuto di un padre, il percorso di un uomo per arrivare finalmente alla piena consapevolezza ed accettazione del proprio figlio nato con un grave handicap.
Il romanzo è autobiografico, Pontiggia compie un'analisi retrospettiva sincera, cercando di mettere a fuoco le difficoltà e i limiti riscontrati nella propria esperienza personale, alcune parti del libro sono intense e potenti, altre trattano episodi, a mio avviso, non funzionali alla storia.
Nel complesso mi pare emerga troppo la figura egocentrica del padre, egocentrica anche quando tenta di mettersi in discussione... non ho mai avvertito un reale "pentimento" per gli errori e le mancanze nei confronti del figlio e della famiglia, neppure quando il protagonista riesce a palesarli.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Nati due volte (10)


Prodotti correlati

Ultimi prodotti visti