€ 10.90
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Mystic River. La morte non dimentica

Mystic River. La morte non dimentica

di Dennis Lehane


Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Piemme
  • Collana: Pickwick
  • Traduttore: Stignani F.
  • Data di Pubblicazione: marzo 2015
  • EAN: 9788868367718
  • ISBN: 8868367718

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Boston, 1975. East Buckingham è un quartiere in cui tutti conoscono tutti. Nessuno dei suoi abitanti se n'è mai andato, se non quei ragazzi che la guerra ha strappato dalle proprie case per non restituirli più. Crescere in una periferia come questa non è certo il modo migliore per dare alla propria vita grandi prospettive. Ma è qui che Sean, Jimmy e Dave sono nati, e la loro esistenza sarebbe stata uguale a quella di tanti altri se non fosse arrivata quella dannata mattina. La mattina in cui Dave, con i suoi occhi spenti pieni di lacrime è salito sul sedile posteriore di quella macchina. Ed è scomparso per quattro, terribili giorni. Venticinque anni dopo, la violenza torna a segnare la vita di Dave. Questa volta però gli sguardi che si posano su di lui non sono compassionevoli, ma carichi d'odio e disprezzo. Reazione più che naturale di fronte all'omicidio di una ragazza di diciannove anni di cui Dave è accusato. E, quasi che il destino volesse rinsaldare un tragico legame, la vittima è la figlia di Jimmy, mentre Sean, diventato poliziotto, è incaricato delle indagini.

I libri più venduti di Dennis Lehane

Tutti i libri di Dennis Lehane

Voto medio del prodotto:  0 (0 di 5 su 0 recensioni)

5Mystic River. La morte non dimentica, 04-03-2013, ritenuta utile da 16 utenti su 18
di - leggi tutte le sue recensioni
Concordo con la precedente recensione, anch'io ho visto prima il film (più volte, pure) e poi, incuriosita e commossa, mi son messa alla ricerca della versione cartacea. Una volta "beccata" devo dire che l'ho letta massimo in un paio di giorni, vuoi per lo stile, vuoi per la tematica trattata ma le 460 pagine (circa) sono letteralmente volate. Ultima cosa, questo è uno dei rari (credo) casi dove le due versioni (cartacea e cinematografica) sono davvero quasi allo stesso livello. Proprio un bel libro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Gran libro, 03-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho visto prima il film e dopo ho letto il libro, ma credo di poter affermare che quanto a livello siamo pari. Il libro forse è anche più introspettivo sui protagonisti della vicenda. Lehane è bravissimo a toccare un argomento delicato con mano sapiente. La prosa è molto bella, fluida, scorrevole. Consigliato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Il thriller per definizione, 25-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Tre ragazzi di diverso carattere, estrazione sociale e, purtroppo, futuro. O forse no. Condividono una traumatica esperienza e poi diventano uomini. Si incontrano di nuovo dopo tanti anni e diverse esperienze. Il racconto di Lehane si indaga nel loro interno e poi quasi li espone al giudizio del lettore, che si sente chiamato a confrontarsi con questi personaggi nei momenti peggiori che possono capitare a ognuno di noi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Mystic River, 05-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
La storia è molto intrigante, ne sono venuta a conoscenza grazie a l film il quale è molto pertinente. Un thriller psicologico molto ben scritto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4che ansia!, 22-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Libro angosciante. Diciamo che dopo la parte intermedia, battiti a mille e incubi (ho dovuto leggerlo di pomeriggio con la luce del sole dopo una notte di incubi al pensiero di Celeste), si calma...o io mi sono abituata al genere...
Nel suo genere (non saprei definirlo, thriller mi sembra poco) molto bello, ma non posso leggere più di tre libri così all'anno...i mostri e le varie creature "schifose" son brutte e possono mangiarti...ma questo è psicologicamente devastante per la crudezza della normalità.
Descrive talmente bene tutti i personaggi, non solo i protagonisti, che davvero ti si mozza il fiato, ma non perché vuoi sapere chi è l'omicida, ma dalla pressione psicologica.
Accanto alla freschezza di Katie, che ha avuto tutto tranne una vita facile, c'è l'inquietudine di Celeste, l'amore di Annabeth, l'ingenuità di Brendan.
L'angoscia che mi aveva provocato Lindqvist con Laciami entrare non è nulla rispetto a questo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Prodotti correlati