€ 12.50
Prodotto non disponibile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Momo

Momo

di Michael Ende


Prodotto non disponibile
  • Editore: SEI
  • Collana: Sestante
  • Traduttore: Angeleri D.
  • Data di Pubblicazione: giugno 2011
  • EAN: 9788805072385
  • ISBN: 8805072389
  • Pagine: 254
  • Formato: rilegato

Cerchi i libri per la scuola?
Consulta subito la lista dei testi adottati nella tua classe!

Momo è una ragazzina di dieci anni, o giù di lì. È orfana, ma è circondata da una grande famiglia di persone che gli vogliono bene. Ha una grande virtù: sa ascoltare gli altri in una maniera assolutamente unica. E ha una grande ricchezza: il tempo. Momo compare una mattina, all'improvviso, in un mondo che assomiglia molto al nostro, ma dove stanno succedendo delle cose strane. Una società di "signori grigi" che si dicono agenti della "cassa di risparmio del tempo" opera per convincere un sempre maggiore numero di persone sull'utilità di risparmiare tempo. Esso verrebbe restituito con gli interessi dopo il sessantaduesimo anno. Ma è una menzogna! Il tempo risparmiato fornisce ai "signori grigi" la materia vitale: essi possono così condurre un'esistenza parassitaria alle spalle degli altri uomini. Solo un gruppo di uomini riuniti intorno a Momo resiste all'offensiva della società segreta. Ed è proprio Momo che riesce a strappare a uno degli agenti il segreto della colossale truffa...

Note su Michael Ende

Michael Andreas Helmuth Ende è nato il 12 novembre del 1929 a Garmisch-Partenkirchen, in Germania. Suo padre possedeva un’attività artistica, ma con l’avvento del nazismo le sue opere furono confiscate. La sua infanzia fu segnata dalla morte del suo amico Willie, avvenuta nel 1937, e da scarsi rendimenti scolastici che lo spinsero sull’orlo del suicidio. Arruolato nel 1945 per difendere la Germania, disertò e si unì ad un’organizzazione antinazista. Dopo la guerra maturò l’ambizione di lavorare nell’ambiente teatrale. Scrisse alcune opere e si dedicò alla recitazione, ma i risultati furono mediocri. Nel 1953 la famiglia di Ende entra in crisi. Suo padre frequenta una donna molto giovane, mentre sua madre tenta il suicidio. Tre anni dopo si riconciliò con il padre. Alla fine degli anni Cinquanta venne assunto da una compagnia radiofonica e parallelamente iniziò a scrivere il suo primo romanzo, “Le avventure di Jim Bottone”, pubblicato nel 1960. Con esso vinse il primo premio per la letteratura per l’infanzia e consentì a Ende una stabilità economica. Nel 1964 si sposa a Roma con Ingeborg Hoffmann. Nel 1965 muore il padre. Nel 1971, trasferitosi a trasferitosi in provincia di Roma, inizia a lavorare a “Momo”, un opera di successo destinata agli adolescenti. Nel 1973 muore anche sua madre. Il successo a livello internazionale arrivò alla fine degli anni Settanta, quando fu pubblicato “La storia infinita” (1979). L’opera riscosse un enorme successo di pubblico e critico e nel 1982 firmò il contratto per la trasposizione cinematografica, la quale però non lo soddisfò a causa dei grandi cambiamenti voluti dal regista. Fece anche causa alla produzione, ma perse. Nel 1985 sua moglie morì e lui tornò in Germania. Nel 1989 si risposò in Giappone con Sat? Mariko. Morì a Stoccarda il 28 agosto del 1995.
 

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Michael Ende:

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 2 recensioni)

4.0La piccola momo, 22-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Momo è una ragazzina con un sacco di tempo. Gli adulti ed i suoi amici sono stati raggirati dagli uomini grigi, speciali creature che si cibano del Tempo degli uomini.
Momo di Ende è l'ennesimo libro-favola scritto per gli adulti e camuffato come favola per i bambini. E' un libro che può essere interpretato in 10 mila modi diversi a seconda della propria cultura, stato d'animo, età. Come il Capolavoro assoluto de Il Piccolo Principe.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Momo, bambina speciale, 18-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Anche se l'ho letto io che sono un'adulta, Momo è in realtà un libro per bambini. Dopo aver visto l'omonimo film italo-tedesco, ho finalmente letto anche il libro. Che dire? Sono stata risucchiata nel magico mondo di Momo, del professor Hora e degli uomini in grigio. C'è molta filosofia fra queste pagine, sulla base di una semplice idea e sul concetto del tempo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO