€ 11.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Il momento di uccidere
Il momento di uccidere(2016 - brossura)
€ 13.00 € 11.05
Disponibilità immediata
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Il momento di uccidere

Il momento di uccidere

di John Grisham


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar bestsellers
  • Edizione: 2
  • Data di Pubblicazione: gennaio 2002
  • EAN: 9788804506935
  • ISBN: 8804506938
  • Pagine: 530
Hanno picchiato a sangue e violentato sua figlia. Carl Lee Hailey è nero ed è un eroe del Vietnam; loro sono due bianchi, ubriachi e razzisti. Li uccide, in preda ad una furia selvaggia, davanti a numerosi testimoni. Si tratta di brutale omicidio o esecuzione esemplare? Vendetta o giustizia? Il caso infiamma gli Stati Uniti. Per dieci giorni in un tribunale del profondo Sud americano si discute la colpevolezza di un uomo senza mai poter ignorare il colore della sua pelle.

Note su John Grisham

John Grisham nasce l'8 febbraio 1955 a Jonesboro, un piccolo paese dell'Arkansas. Proviene da una famiglia modesta, ha quattro fratelli e il padre ha lavorato come operaio e come coltivatore di cotone. Dopo numerosi spostamenti, la famiglia di John nel 1967 si stabilisce a Southaven, nel Mississippi. Grazie ai suggerimenti della madre, fin da piccolo nutre una passione molto forte per la narrativa. Legge moltissimo e ha modo di coltivare interesse per numerosi scrittori, in particolar modo apprezza le opere di John Steinbeck, per via della chiarezza che caratterizza la scrittura dell'autore. Ha studiato Legge presso la Mississippi State University. Durante gli studi all'università inizia a tenere un diario, uno strumento fondamentale per la sua creatività che gli ha concesso di muovere i primi passi nella narrativa. Dopo aver conseguito la laurea in Legge nel 1981, esercita la professione di avvocato per circa dieci anni, accumulando un notevole bagaglio di conoscenza del mondo giuridico che successivamente gli torna utile nell'attività di scrittore di romanzi giuridici. Scrivere è per John un hobby a cui dedicarsi nel tempo libero. Il primo romanzo nasce così, il risultato di un passatempo. Si intitola "Il momento di uccidere" e narra la storia di un padre che si fa giustizia sommaria, uccidendo i colpevoli dello stupro di sua figlia. Subito dopo, seguirà "Il socio", il romanzo più venduto nel 1991. Il regista Sydney Pollack ha trasposto il romanzo su una pellicola in cui hanno recitato Tom Cruise e Gene Hackman. A questo successo ne seguiranno altri, tra cui "Il rapporto Pelican", "Il cliente" e "L'uomo della pioggia". Oltre al socio, molti altri suoi romanzi sono diventati dei film che hanno incontrato il favore di pubblico e critica. John Grisham è oggi considerato il maestro del giallo giudiziario.
 

Prodotti correlati:

I libri più venduti di John Grisham:

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.6 di 5 su 7 recensioni)

4.0Il momento di uccidere, 14-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che tratta temi complessi: la violenza, la volontà di farsi giustizia da sè, il razzismo. Un libro che ha infiammato il pubblico americano, e che personalmente ho trovato molto bello, anche se non ne ho condiviso alcune tematiche. Lo consiglio comunque a chi abbia voglia di evadere con un libro che comunque lascia qualcosa su cui riflettere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il momento di uccidere, 17-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Il pezzo forte dei romanzi di Grisham rimane la caratterizzazione profonsa dei personaggi. Una storia avvincente tra aule di tribunali e studi d'avvocati, in un contesto che vede una cittadina combattere contro gli spauracchi della segregazione razziale. I personaggi sono azzeccatissimi e ci sono interessanti spunti di riflessione a proposito del pregiudizio razziale. L'ho letto in treno, completamente rapita!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Legal thriller nel profondo Mississippi, 18-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Quando il tribunale commina una pena ridicola ai due balordi che hanno violentato la sua unica figlia Carl, eroe di colore della guerra del Vietnam, li uccide a sangue freddo davanti a una moltitudine di testimoni. Il suo atto è un brutale omicidio oppure la punizione esemplare di un crimine orrendo su una giovane indifesa? Questo dilemma infiammerà gli Stati Uniti portando alla luce le contraddizioni del suo sistema giudiziario e i pregiudizi popolari duri a morire.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il momento di uccidere, 04-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Mi piace Grisham perché, oltre a scrivere degli ottimi legal triller, sempre carichi si tensione, affronta delle tematiche scottanti. Il momento di uccidere parla del caso di un uomo di colore che uccide gli assassini, dei bianchi, della sua bambina. Per quanto il delitto sia efferato, come anche la vendetta dell'uomo, l'attenzione della gente del luogo è catalizzata dal colore della pelle dell'uomo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Primo romanzo di Girsham, 03-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Primo libro del re del legal thriller. A mio avviso è uno dei più bei libri di Grisham. Racconta la storia di un uomo di colore che decide di farsi giustizia da solo dopo che due ragazzi bianchi violentano sua figlia. Commovente. Bellissimo anche il film
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Coinvolgente, 18-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Due bestie gli hanno stuprato, seviziato, oltraggiato e quasi ammazzato la sua bambina e così l'uomo decide di farsi giustizia da solo, certo che la legge non punirà in maniera esemplare quegli esseri spregevoli; lui è nero, quei due sono bianchi...Il capolavoro di Grisham è nell'equilibrio fra il cuore di padre che parteggia per l'imputato e la ragione dell'uomo di legge che lo ritiene colpevole. Sullo sfondo le ennesime contraddizioni del sistema giudiziario americano e lo scontro socio-razziale. Da non perdere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Discreto, 30-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Forse non il miglior Grisham, ma comunque una storia che mette a nudo una piaga americana come quella del razzismo. La lettura è scorrevole, sebbene nel complesso il tutto si risolva in modo un po' scontato e con un numero di pagine forse eccessivo. Senza infamia e senza lode.
Ritieni utile questa recensione? SI NO