€ 9.60€ 10.00
    Risparmi: € 0.40 (4%)
Disponibilità immediata

Disponibile in altre edizioni:

Minima pedalia. Viaggi quotidiani su due ruote e manuale di diserzione automobilistica
€ 13.00 € 12.48
Disponibilità immediata
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Minima pedalia. Viaggi quotidiani su due ruote e manuale di diserzione automobilistica

Minima pedalia. Viaggi quotidiani su due ruote e manuale di diserzione automobilistica

di Emilio Rigatti


Disponibilità immediata
  • Editore: Ediciclo
  • Collana: Tascabili Ediciclo
  • Illustratore: Forges Davanzati L.
  • Data di Pubblicazione: marzo 2016
  • EAN: 9788865491874
  • ISBN: 8865491876
  • Pagine: 215
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

L'avventura quotidiana di un professore ciclodipendente alle prese con un mondo globalizzato. C'è chi smette di fumare, chi smette di bere, di giocare a carte... e chi smette di andare in auto. Per sempre. Appende il volante al chiodo e inforca la sella della bicicletta. Emilio Rigatti ha lasciato per sempre l'auto e ora fa della bici e del viaggiare a pedali non solo un mezzo di trasporto alternativo, ma una vera e propria filosofia di vita. Questo volume è il racconto del primo anno di disintossicazione da macchina, tra esilaranti avventure e momenti di pura riflessione.

Tutti i libri di Emilio Rigatti

Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 3 recensioni)

4Un bel racconto, 30-01-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Un ciclista pendolare, che sfrutta la propria bici in ogni piccola occasione, decide di compiere un viaggio in Slovenia in bici. Questo libro vi farà venire voglia di visitarla, di goderla in ogni condizione, pioggia, fango, freddo, senza regole né obiettivi prestabiliti. Semplice ma divertente!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Minima pedalia, 13-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
E' il viaggio compiuto in solitaria in bicicletta da un professore del Carso di scuola media. Questo libro è il resoconto dell'anno scolastico 2002-03, con due libri-nel-libro: la gita pasquale tra Croazia e Slovenia (con la scusa di andare da un dentista fiumano) , e la gita scolastica con la sua classe... Il tutto fatto in bicicletta e al limite in treno, dopo aver venduto la propria auto. (ma tenendo quella della moglie, non è esattamente un talebano e nell'introduzione spiega che ad esempio per recuperare le damigiane di pinot bianco la bicicletta non è il mezzo più adatto. Se state cercando un libro su come fare il ciclista urbano, avete sbagliato testo: nella bassa friulana c'è ancora una quantità di stradine secondarie che vengono utilizzate amabilmente. Al più potrà esservi utile la sezione finale, con i consigli di vestiario e simili per chi vuole provare l'ebbrezza della bici come mezzo di trasporto. Forse, più che un diario, il libro dovrebbe essere letto come romanzo: va bene che Rigatti insegna lettere, però il testo è spesso troppo barocco, con una sfilza di immagini ed aggettivi che alla lunga risultano almeno a me stucchevoli. Non credo insomma che sarà riuscito ad acquistare nuovi adepti: -)
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Le strade viste da un altro punto di vista, 03-02-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro potrebbe scriverlo chiunque, chiunque ami la bici e la elegga a proprio mezzo di trasporto principe. Io mi ci metto tra questi, e sono anche tra coloro che il libro lo hanno apprezzato, come diario e come esempio di un modo diverso di prendere la vita quotidiana.
Ritieni utile questa recensione? SI NO