€ 11.28€ 12.00
    Risparmi: € 0.72 (6%)
Disponibilità immediata
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Middlesex

Middlesex

di Jeffrey Eugenides


Disponibilità immediata

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Middlesex acquistano anche Histoire d'O di Pauline Réage € 11.28
Middlesex
aggiungi
Histoire d'O
aggiungi
€ 22.56

Prodotti correlati:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Middlesex e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4.1 di 5 su 9 recensioni)

5.0Scritto con stile semplice e scorrevole, 23-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un romanzo grande, travolgente, malinconico, la vicenda narrata in Middlesex è epica.
Si sviluppa nell'arco di quasi un secolo e descrive le generazioni della famiglia Stephanides iniziando dalla guerra tra Grecia e la Turchia nel millenovecentoventi, attraverso un viaggio Atlantico, dalla polvere delle strade di Detroit, attraverso la seconda guerra mondiale, e verso il paradiso metropolitano di Grosse Pointe, Michigan. Uno di quei romanzi da finire e lasciar riposare nell'anima prima di leggerne un altro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Wow! (non ci sono altre parole), 03-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Una vera e propria saga familiare è quella descritta da Eugenides in questo romanzo. Sì perché se ci si aspetta la mera storia di un ermafrodito non si è più lontani dalla verità: Middlesex narra dell'intera famiglia deldella protagonista. In questo modo, tra una bizzarra avventura e l'altra, l'autore vuole descrivere il percorso che il gene colpevole ha compiuto per poter infine approdare a Callie.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Middlesex, 28-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un ottimo libro, un tema non facile trattato in modo intelligente ed elegante, senza traccia di moralismo in tutta la narrazione. Descrizioni di luoghi e personaggi ben dettagliate, che fanno immergere in uno straordinario cammino verso la ricerca di sè stessi, non solo mentale ma anche fisica. Trasmette con grande originalità la sensazione di prigione che può essere il proprio corpo. Molto consigliato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Middlesex, 06-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un immenso rompicapo che però una volta risolto da soddisfazioni. Forse non è la storia più penetrante che possa essere scritta sulla strage degli Armeni, forse non è la storia più sconvolgente che si possa scrivere sulla questione della definizione del genere sessuale, forse l'autore a volte si compiace un po' troppo di se, delle proprie capacità narrative, delle proprie conoscenze scientifiche e storiche, eppure questa storia narrata da Eugenides è coinvolgente a sufficienza. Ben scritta ed accattivante nel costante parallelo tra storia attuale del protagonista e della sua storia passata e della storia della sua famiglia.

Una lettura multipiano dove dalla strage degli Armeni avvenuta agli inizi del Novecento si arriva fino ad oggi, passando attaverso le trasformazioni culturali vissute da tre generazioni: i nonni, i padri ed i nipoti.
Trasformazioni culturali imponenti per chi come i nonni veniva da un piccolo paesino turco e si trova catapultato nella Detriot dei Ford e del boom economico, ma trasformazioni altrettanto imponenti riguardano la generazione dei figli che da immigrati, ma bianchi ed europei, devono fare i conti in quella stessa Detroit con l'accettazione del nero e della parità dei diritti con questi cittadini da sempre considerati di seconda classe.

Tante sono le difficoltà di accettazione di se e dell'altro che in questa storia si dipanano ancora a vari livelli.
La difficoltà da parte della generazione dei nonni ad adattarsi e accettare la nuova patria, tanto dall'arrivare a rifiutarsi di parlarne la lingua, ma anche di adattarsi alla modernizazzione della vita rimanendo legati a certe tradizioni della propria cultura.
L'elemento unificante della narrazione multipiano è la ricerca della propria identità, ma non solo dell'identità della voce narrante anche rispetto alla sua identità sessule, ma dell'identità di tutti i singoli che la storia la fanno, ciascuno per la sua parte e per il proprio ruolo.

Per l'identità di genere mi sembra che la questione sia posta con correttezza e delicatezza e per tutto il tempo della lettura mi ha richiamato potente un'altra narrazione, questa cinematografica, sul medesimo argomento. Penso a XXY il film di Lucia Puenzo presentato qualche anno fa al Festival di Taormina. Anche lì la questione di genere era posta con delicatezza, ma senza alcun falso pudore, come nella storia di Eugenides.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Middlesex, 23-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Veramente una piacevole sorpresa, non me l'aspettavo! Libro davvero piacevole, che tratta con sensibilità e naturalezza un argomento piuttosto delicato.
L'insolito percorso di vita del personaggio principale, Calliope, dà modo all'autore di realizzare un interessante approfondimento psicologico che finisce per conquistare il lettore.
Interessante anche lo sfondo sociale, con la descrizione di tradizioni e costumi della comunità greca negli Stati Uniti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Middlesex, 05-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Autobiografia di un ermafrodito, a partire dagli avi greci emigrati in America (un fratello e una sorella sposati fra loro) fino alla sua nascita e alla graduale dolorosa scoperta della sua doppia identità. Interessante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Disposable, 10-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Il libro narra la vita e le tribolazioni di un ermafrodita naturale. La narrazione è abbastanza neutra, lenta e banale. Più simile ad un saggio o ad una biografia che ad un romanzo. Niente di che
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Un libro ricco e completo!, 13-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Viene raccontata la storia di 3 diverse generazioni, il tutto arricchito dalle varie fasi storiche che rientrano in questo lasso di tempo e dai vari cambiamenti economici e sociali. Ma il protagonista indiscusso di questo romanzo è Cal, un ermafrodito che raccontando la storia della sua famiglia arriva a parlare anche di sé stesso e della scoperta della sua peculiare sessualità. Un romanzo davvero appassionante, che una volta iniziato ti fa interessare alle vicende di ogni singolo personaggio e di ogni singola generazione, ed il bello è che nonstante le innumerevoli descrizioni non è scritto in maniera pesante e leggerlo diventa davvero un piacere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Semplicemente perfetto!, 06-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Credo che Eugenides possa definirsi un genio. Audace, schietto, incisivo.. Se potessi scrivere come qualcuno, mi piacerebbe ardentemente farlo come lui. Dopo questo, ho subito acquistato l'altro suo romanzo,, Ma questo restera' sempre il mio preferito!
Ritieni utile questa recensione? SI NO