€ 10.35€ 10.90
    Risparmi: € 0.55 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibilità immediata
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
La memoria del topo

La memoria del topo

di Michael Connelly


  • Editore: Piemme
  • Collana: Pickwick
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2013
  • EAN: 9788868366452
  • ISBN: 8868366452
  • Pagine: 448
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Trama del libro

La morte di Billy Meadows sembra un caso facile da risolvere, troppo facile. Il suo cadavere riverso in un condotto abbandonato, la siringa ancora piantata nel braccio. Ma c'è qualcosa che non convince Harry Bosch, detective della divisione Hollywood, la fogna della polizia di Los Angeles. Troppe coincidenze, e le coincidenze Bosch lo sa, non esistono. Dietro quella morte che in troppi vorrebbero liquidare come un banale caso di overdose, si nasconde ben altro. Sin dalle prime indagini, Bosch scopre collegamenti con una clamorosa rapina che aveva coinvolto anche l'FBI e intuisce una rete di corruzione, violenza e vendette.

I libri più venduti di Michael Connelly

Tutti i libri di Michael Connelly

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano La memoria del topo acquistano anche Il respiro del drago di Michael Connelly € 9.40
La memoria del topo
aggiungi
Il respiro del drago
aggiungi
€ 19.75

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.8 di 5 su 6 recensioni)

4Il primo Bosch, 06-02-2017, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Primo romanzo di Connelly in cui compare il detective LAPD Harry Bosch. Già da questo primo romanzo si capisce che il protagonista è uno tosto e che avrà vita lunga (dopo oltre 20 anni è ancora qui ad allietarci con le sue indagini). Questo romanzo ci fa scoprire il primo Bosch, ci fa capire da dove deriva la sua "scorza dura", fatta sul campo di battaglia in Vietnam; per lui, che era un topo da galleria, la vita li giù non è stata certo semplice e questo lo segnerà per tutto il resto della sua carriera. Interessante lettura, non il miglior Connelly, ancora alle prime armi come scrittore, che però ci dà un ottimo quadro sul protagonista indiscusso dei suoi romanzi. Indispensabile se si ama Bosch.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Fiocco azzurro per Harry Bosch, 14-10-2015
di - leggi tutte le sue recensioni
Un buon libro giovanile di Connelly che, comunque, in seguito ha saputo fare molto meglio, il primo in cui compare il grande Harry Bosch, le cui indagini tanto appassionano i lettori di questo Autore di cui sono una fan. La storia, che ha come sfondo la guerra nel Vietnam che gli americani ancora non riescono a digerire, è interessante e coinvolgente. Piena di colpi di scena, anche se il colpevole si lascia indovinare qualche capitolo prima della fine.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Un libro interessante, 01-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Dunque, a parte l'ultimo che ho letto prima di questo, i libri di Connelly mi piacciono molto. Questo nn ho capito se mi e' piaciuto: all'inizio mi ha preso molto, ma poi si e' incasinato un po' troppo e poi la vita privata del detective Bosch ormai e' una disgrazia... Comunque rimane secondo me un libro interessante!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4La memoria del topo, 05-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
E' un thriller di impianto classico, ma se ne facciamo una questione di emozioni non delude. Finalmente sono riuscito a leggere il primo libro della serie dedicata al detective Hyeronimous Bosch (detto Harry). Ho messo del tempo per ricostruirne la bibliografia, e cercare il primo libro (odio leggere libri seriali da metà, come ho detto parlando del Commissario Block). Da sempre, poi mi era simpatica l'idea di una madre che avendo la sfortuna di portare il cognome Bosch, non aveva di meglio che chiamare il figlio come il grande pittore. La storia in sé è un filino datata (15 anni non passano invano), tuttavia si regge in piedi. Adombra filoni classici di critica al sistema, che saranno propri di altro Connelly. I servizi segreti corrotti eo deviati. Quelli che nel Vietnam hanno trovato miniere d'oro di corruzione e quelli che hanno trovato abissi di disperazione. Ma anche chi ne è uscito, in qualche modo. Proprio come Bosch, che poi entra nella polizia, ma si comporta sempre come fosse sul piede di guerra. Pesta i piedi a tutti pur di arrivare alla soluzione. E non è detto che sia sempre la più comoda per il potere. Il poliziesco comunque si regge bene. C'è un morto, poi un altro, rapine, finali e sottofinali. Soprattutto non annoia. Una buona coca-cola, forte, ma senza caffeina.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4La memoria del topo, 03-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Evedidentemente il mio approccio con Connelly è stato in salita, avendo letto 2 libri non proprio esaltanti. E sono contento di essermi ricreduto, perché i successivi non mi hanno finora deluso. Come questo, ad esempio. Un finale amaro mi piace sempre...
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su La memoria del topo (6)


Prodotti correlati

Gli altri utenti hanno acquistato anche...

Ultimi prodotti visti