€ 18.50
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
La maschera

La maschera

di Hugo Hamilton


Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Fazi
  • Collana: Le strade
  • Traduttore: Zani I.
  • Data di Pubblicazione: settembre 2009
  • EAN: 9788864110431
  • ISBN: 8864110437
  • Pagine: 293
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

1945. Negli ultimi giorni della seconda guerra mondiale, a Berlino, una giovane madre perde il figlio di due anni sotto i bombardamenti. Fugge verso sud, dove suo padre trova tra i profughi un bambino abbandonato, forse ebreo, che sostituirà cosi il nipote. L'uomo fa promettere alla figlia di non rivelare mai a nessuno, neppure al marito - ancora sul fronte russo - che il piccolo non è suo. Chi mai potrà notare la differenza? 2008. Gregor Liedmann ha ormai sessantanni. È un musicista, un trombettista, un ex sessantottino dalla vita nomade. Nel dispiegarsi di una giornata passata a raccogliere mele in un frutteto fuori Berlino con la famiglia e gli amici, Gregor ripensa alla sua esistenza, fatta di abbandoni e riconquiste, setacciando eventi e memorie: cos'è successo in quel viaggio verso sud negli ultimi giorni di guerra? Perché il nonno Emil è scomparso, e perché la Gestapo ha torturato lo zio Max? Sarà qui, nella calma del frutteto, accanto all'ex moglie Mara e al figlio Daniel, che l'identità nascosta di Gregor, tanto cercata tra le pieghe della storia, si aprirà come uno squarcio davanti ai suoi occhi.

Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 1 recensione)

4La maschera, 08-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Di nuovo un libro particolarmente interessante da parte dello storico inglese, anche in questo caso siamo in Germania negli ultimi giorni di guerra: lì inizia la nostra storia che si dipana lungo tutto il '900 fino quasi ai nostri giorni. E si dipana con il grande dubbio del protagonista di non essere lui il Gregor di famiglia, ma di aver sostituito il figlio legittimo morto sotto un bombardamento. E da questa che prima è una sensazione e poi diventa una certezza e un'ossessione, si svolge la vita di Gregor e delle persone amate, la moglie e il figlio, nonchè la madre "adottiva".
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Prodotti correlati