€ 9.60€ 10.00
    Risparmi: € 0.40 (4%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

Il manifesto del Partito Comunista
€ 4.50
Disponibilità immediata
Il manifesto del Partito Comunista
€ 4.90 € 4.16
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Il manifesto del Partito Comunista

Il manifesto del Partito Comunista

di Karl Marx, Friedrich Engels


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Editori Riuniti Univ. Press
  • A cura di: R. Zangheri
  • Traduttore: Togliatti P.
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2018
  • EAN: 9788835981176
  • ISBN: 8835981174
  • Pagine: 111
  • Formato: brossura
  • Ean altre edizioni: 9788835991199, 9788854110649, 9788878991736

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

«La borghesia ha avuto nella storia una funzione sommamente rivoluzionaria. Dove è giunta al potere, essa ha distrutto tutte le condizioni di vita feudali, patriarcali, idilliache. Essa ha lacerato senza pietà i variopinti legami che nella società feudale avvincevano l'uomo ai suoi superiori naturali, e non ha lasciato tra uomo e uomo altro vincolo che il nudo interesse, lo spietato "pagamento in contanti". Essa ha affogato nell'acqua gelida del calcolo egoistico i santi fremiti dell'esaltazione religiosa, dell'entusiasmo cavalleresco, della sentimentalità piccolo-borghese. Ha fatto della dignità personale un semplice valore di scambio; e in luogo delle innumerevoli franchigie faticosamente acquisite e patentate, ha posto la sola libertà di commercio senza scrupoli. In una parola, al posto dello sfruttamento velato da illusioni religiose e politiche, ha messo lo sfruttamento aperto, senza pudori, diretto e arido.»

Tutti i libri di Karl Marx

Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 3 recensioni)

5Molto Interessante, 31-01-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Avevo già letto il Manifesto nella sua vecchia edizione degli Editori Riuniti, e facendo un parallelo legittimo, per chi voglia continuare a portare avanti la filosofia di questi grandi uomini, il testo di questa "edizione" non riporta molte note ed presenta una traduzione piuttosto libera secondo me, pur non capovolgendone i capisaldi. Ciò che secondo me ha reso molto interessante la lettura di questo volume è stata "L'introduzione di Domenico Losurdo" uno storico da alcuni inteso come "Stalinista" da altri come "Non abbastanza Stalinista". In 12 punti espone i motivi dell'attualità di questa importante opera, che possono essere in parte scontati per chi già ha appreso molto di Marx ed Engels, ma che tuttavia possono fare la differenza per chi da giovane o da anziano, per curiosità o per passione, si sta approcciando per la prima volta a questa filosofia… rivoluzionaria.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Manifesto del Partito Comunista, 08-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
L'edizione che possiedo si compone anche di utili appendici sulla storia della composizione del manifesto, Il manifesto in sé, intendiamoci, è scritto con uno stile borghesissimo che adesso potrebbe appartenere, per intenderci, a Vanity Fair. Il bello invece arriva quando per esempio, nei "frammenti di questionario" in calce a questa edizione, Engels si premura di rispondere a chi gli chiede: "Con l'abolizione della proprietà privata non viene nello stesso tempo proclamata la comunanza delle donne?" ("In nessun caso", li rassicura).
Al di là delle belle parole, sempre in appendice sono indicati i passi per ottenere la giustizia in terra come descritta nel manifesto: tasse gigantesche, divieto di successione a fratelli o nipoti, esproprio nei confronti dei dissidenti, educazione in fabbrica dei figli già dopo lo svezzamento. Da qualche parte mi sembra ci abbiano provato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Manifesto del Partito Comunista, 31-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Beh, la fama, postiva o negativa che si consideri, di questo libro è nota. Pensateci un attimo. Di quale romanzo o saggio o libro in generale ricordate anche senza averlo mai letto sia l'incipit sia il finale? Eppure, se dico "Uno spettro si aggira per l'Europa" e "Proletari di tutti i paesi unitevi!" credo che siano in pochi a non aver mai almeno sentito entrambi le frasi. Questo esempio, se vogliamo banale, rappresenta però molto bene l'efficacia dello scritto di Marx ed Engels. Non mi voglio avventurare in una disamina storica o politica del testo, analizzandone pregi e difetti. Mi limito a constatare il fatto che le 50 pagine del Manifesto rappresentano a parer mio un capolavori di sintesi e di chiarezza, credo insuperato.
Poi lo si può criticare e se ne possono trovare i difetti e le ingenuità. Oppure se ne possono apprezzare le intuizioni, valide ancora adesso. Ma rimangono inconfutabili sia l'ottimo stile di scrittura, sia a sua incisività.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Il libro che non si conosce..., 28-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Il testo fondamentale per conoscere (e capire) il marxismo. Infatti leggendo quest’opera capirete cosa sia la filosofia di Marx: un grande progetto di liberazione e salvezza per l’intera generazione umana. L’errore più grave che si possa commettere è quello di far coincidere il marxismo con lo stalinismo, e quindi con i peggiori crimini umani commessi da un totalitarismo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Ultimi prodotti visti