€ 7.60€ 8.00
    Risparmi: € 0.40 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibilità immediata

Disponibile in altre edizioni:

Mandami tanta vita
Mandami tanta vita(2013 - brossura)
€ 12.35 € 13.00
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come

Mandami tanta vita

di Paolo Di Paolo

18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Trama del libro

Moraldo, arrivato a Torino per una sessione d'esami, scopre di avere scambiato la sua valigia con quella di uno sconosciuto. Mentre fatica sui testi di filosofia e disegna caricature, coltiva la sua ammirazione per un coetaneo di nome Piero. Alto, magro, occhiali da miope, a soli ventiquattro anni Piero ha già fondato riviste, una casa editrice, e combatte con lucidità la deriva autoritaria del Paese. Sono i giorni di carnevale del 1926. Moraldo spia Piero, vorrebbe incontrarlo, imitarlo, farselo amico, ma ogni tentativo fallisce. Nel frattempo ritrova la valigia smarrita, ed è conquistato da Carlotta, una fotografa di strada disinvolta e imprendibile in partenza per Parigi. Anche Piero è partito per Parigi, lasciando a Torino il grande amore, Ada, e il loro bambino nato da un mese. Nel gelo della città straniera, mosso da una febbrile ansia di progetti, di libertà, di rivoluzione, Piero si ammala. E Moraldo? Anche lui, inseguendo Carlotta, sta per raggiungere Parigi. L'amore, le aspirazioni, la tensione verso il futuro: tutto si leva in volo come le mongolfiere sopra la Senna. Che risposte deve aspettarsi? Sono Carlotta e Piero, le sue risposte? O tutto è solo un'illusione della giovinezza? Paolo Di Paolo, evocando un protagonista del nostro Novecento, scrive un romanzo appassionato e commosso sull'incanto, la fatica, il rischio di essere giovani.

Voto medio del prodotto:  2 (2 di 5 su 2 recensioni)

2Non male, 17-03-2018
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro non è niente male. Il testo è scritto in maniera coerente ed è ben documentato. Ha carattere principalmente storico quindi lo sconsiglio a chi è in cerca di una lettura leggera e scorrevole. Non per questo vuol dire che il libro sia brutto, anche se non è il massimo. Molti episodi sono noiosi e solo verso il finale il lettore incomincia ad appassionarsi al romanzo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2Una buona promessa, 23-05-2013, ritenuta utile da 7 utenti su 12
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo giovane scrittore promette bene, scrive bene ma deve ancora sviluppare la sua capacità narrativa. Ho appena terminato il libro, il tema della dolorosa giovinezza è interessante, manca però una maggiore introspezione, la capacità di legare le storie dei due protagonisti che viaggeranno parallelamente per tutto il libro. Da leggere
Ritieni utile questa recensione? SI NO